Tv Rai1
5:10 am, 12 Marzo 21 calendario

Claudio Gioè a Màkari come scrittore-investigatore

Di: Redazione Metronews
condividi

TV Il suo destino televisivo è legato a figure che hanno sempre e comunque  a che fare con la legge. Era Totò Riina in Il capo dei capi. Poi è entrato nel “limbo” degli infiltrati per Squadra antimafia  con il suo personaggio Ivan Di Meo. Infine, è passato dall’altra parte della barricata con il commissario Michele Romano in Sotto copertura dove,  come capo della squadra mobile di Napoli (ispirato alla figura di Vittorio Pisani), doveva vedersela con il clan dei casalesi. 
Ora Claudio Gioè veste i panni di un ex giornalista, poi portavoce del sottosegretario al Ministero dell’Interno che, per un piccolo passo falso, perde lavoro e credibilità.
Così Saverio Lamanna lascia Roma e torna a Màkari, nel trapanese, in quella stessa Sicilia protagonista di numerose altre fiction.
Da lunedì su Rai1 e su Raiplay parte Màkari, la nuova serie tratta dai libri di Gaetano Savatteri: quattro prime serate di Mamma Rai tra giallo, commedia e melò, con la regia di Michele Soavi. 
Lamanna, in quel luogo dove ha trascorso l’infanzia e dove decide di trasferirsi, andando a vivere nella vecchia casa di vacanza ormai disabitata, riscopre  la scrittura, suo vecchio amore. E alcuni strani omicidi che avvengono proprio in quell’angolo di mondo,  tra il mare cristallino e i paesaggi mozzafiato, faranno di lui un investigatore sui generis. 
Al suo fianco avrà i vecchi amici di una volta a partire dallo stravagante  Peppe Piccionello, interpretato da Domenico Centamore.
Tra un’indagine e l’altra Lamanna incontrerà anche l’amore con Suleima (Ester Pantano),  una ragazza che vive e studia a Firenze ed è a Màkari per un lavoro stagionale come cameriera.
PATRIZIA PERTUSO

12 Marzo 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo