Torino Festival
1:00 pm, 11 Marzo 21 calendario

Il Glocal Film Festival entra nel vivo

Di: Redazione Metronews
condividi

TORINO Dopo un’inaugurazione che ha portato virtualmente il pubblico in sala al cinema Massimo, il 20esimo Glocal Film Festival prosegue domani sulla piattaforma streaming streeen.org.
Nella seconda giornata entrano nel vivo le sezioni competitive Panoramica Doc e Spazio Piemonte con due documentari e quattro cortometraggi che non solo gareggiano per i premi delle rispettive giurie, ma potranno anche essere votati dal pubblico online.
Alle 17.30 appuntamento sulla pagina FB @PiemonteMovieGlocalNetwork per lanciare i primi quattro corti di Spazio Piemonte disponibili dalle 18 di oggi su streeen.org e per le 48 ore successive (ticket 3,50 €).
Sfilano al Glocal le storie brevi de Gli atomici fotonici di Davide Morando, che regala momenti spassosi a spese di Riccardo, ventenne incapace di affrontare con leggerezza la vita, trascinato dal padre – Giovanni Storti di Aldo Giovanni e Giacomo – in un viaggio insospettabile, fino a un Talent Show; intelligenza e sagacia che ritroviamo anche nel professore, interpretato da Roberto Accornero, protagonista di Tempi Morti di Damiano Monaco e Lucio Lionello, alla scoperta di un passato dimenticato. 
Nuovi prodotti realizzati dagli studenti del CSC sezione Animazione – che con tecniche diverse mostrano sempre storie affascinanti – come quella di Aliou e Afif e la loro musica in En Rang Par Deux, incontro con Aliou e Alif di Elisabetta Bosco, Margherita Giusti e Viola Mancini.
Infine ‘L Prascondù (Il prato nascosto) di Loris Di Giovanni che riporta alla riscoperta di tradizioni e comunità ricordandoci l’importanza della conservazione della memoria.
Questi e altri dodici film brevi saranno giudicati da Davide Catalano (Corti in Cortile), Joana Fresu de Azevedo (Sedicicorto) e Roberto Gagnor (sceneggiatore) e potranno aggiudicarsi il Premio Torèt Miglior Cortometraggio (1.500 €) , oltre ad altri premi del concorso Spazio Piemonte.
Il programma della serata parte con la presentazione di Libro di Giona di Zlatolin Donchev, prodotto dai registi torinesi Gianluca e Massimiliano De Serio: a dialogare con il direttore del festival Gabriele Diverio, il regista alle 19.30 sulla pagina FB@PiemonteMovieGlocalNetwork.
Il film segue il protagonista Massimiliano e le sue giornate di vita di strada, dopo aver rifiutato il suo passato e la sua famiglia, e disegna il suo percorso come una costante messa in discussione della vita e dei suoi obblighi, del destino a cui siamo segnati.
Donchev, filmmaker bulgaro che vive e lavora tra Genova e Sofia, ha seguito i tempi di Massimiliano, l’immersione nella lettura, le lunghe giornate trascorse per strada fino alla scoperta dell’incredibile eredità. 
Già premiato al Festival dei Popoli di Firenze, il film in concorso nella sezione Panoramica Doc del Glocal, sarà visibile dalle 20 del 12 marzo e per le 48 ore successive su streeen.org/film/libro-di-giona (ticket 3,50 €, abbonamento 12 €).
La lista di titoli glocal di domani si chiude con il documentario del regista Daniele Gaglianone, diretto con Imogen Kusch, La mia storia si perde e si confonde, alle 21.30: il film sarà presentato dal direttore del festival insieme ai registi sulla pagina Facebook @PiemonteMovieGlocalNetwork.
Girato con gli allievi e le allieve di recitazione della Scuola Volonté di Roma, condotti dai registi nell’esplorazione del confine fra bugia e verità, interprete e personaggio, e accompagnati dalle suggestioni del racconto di Jorge Luis Borges La forma della spada, racconto a cui il film è liberamente ispirato, il film, che è parte del laboratorio condotto da Gaglianone e Kusch con la collaborazione di Dario Aita, ha esplorato spunti molto personali dei giovani interpreti, utilizzando il metodo dell’improvvisazione, le riscritture dello sceneggiatore R. E. Salvador e una tecnica originale sull’uso del corpo e dell’emotività messa a punto da Kusch.
Il documentario sarà visibile dalle 22 di domani sera per 48 ore su https://streeen.org/film/la-mia-storia-si-perde-e-si-confonde/(ticket 3,50 €, abbonamento al festival 12 €).
I due documentari sono tra i sei titoli selezionati da Gabriele Diverio, Carlo Griseri e Federica Zancato che saranno valutati dalla giuria composta da Sarah Bellinazzi (creative europe Italia), Carlo Cresto-Dina (produttore – Tempesta Film) e Matteo Marelli (critico) per vincere il Premio Torèt Alberto Signetto (2.500 €).
La 20a edizione del Glocal di Torino proporrà fino a lunedì 15 marzo 33 pellicole glocal che rappresentano il meglio della produzione cinematografica regionale visibili in streaming sulla piattaforma dedicata al cinema indipendente streeen.orge presentati day by day sulla pagina FB @PiemonteMovieGlocalNetwork dagli autori insieme ai curatori delle diverse sezioni del festival, offline o online.
Info info@piemontemovie.com 
METRO

11 Marzo 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA