Criptovaluta
9:00 pm, 8 Febbraio 21 calendario

Elon Musk fa volare le criptovalute

Di: Redazione Metronews
condividi

Basta che Elon Musk parli e il mondo delle criptovalute si impenna. L’ ennesimo balzo verticale del Bitcoin  si è verificato dopo l’annuncio della Tesla di aver acquistato a gennaio circa 1,5 miliardi in criptovaluta: la casa automobilistica creata da Elon Musk ha anche affermato di valutare la possibilità di accettare i Bitcoin come metodo di pagamento in futuro “in base alle leggi in vigore e su base limitata”. Dopo la diffusione della notizia il prezzo dei Bitcoin è schizzato del 14% al livello record di 43.968 dollari.
In un documento depositato presso la US Securities and Exchange Commission la società ha motivato la decisione, definendola “in linea con la sua nuova politica di investimenti, che prevede investimenti in asset digitali, oltre che in oro e altri asset non ancora definiti”. Per Tesla in questo modo potranno essere massimizzati i rendimenti sulla liquidità che non viene utilizzata nella gestione quotidiana dell’azienda.
L’annuncio arriva dopo che nei giorni scorsi Elon Musk ha aggiunto il tag “#bitcoin” alla pagina del suo profilo Twitter, una circostanza che  aveva già fatto aumentare il prezzo della criptovaluta. Musk in seguito ha rimosso il tag , ma ha continuato a fare riferimenti a Bitcoin in una conversazione sul nuovo social di tendenza Clubhouse e ha poi ha parlato di altre criptovalute, tra cui Dogecoin che sono aumentate del 50% dopo la sua approvazione. Secondo alcuni analisti l’investimento di Tesla potrebbe essere un punto di svolta per la criptovaluta dal momento che – alla luce dell’investimento del brand – anche tutti gli azionisti della casa automobilistica di conseguenza sono esposti all’andamento dei Bitcoin, con una “esposizione al rischio di cambio”.
Curiosa la vicenda di Dogecoin, una criptovaluta che nelle ultime settimane ha raggiunto livelli record dopo aver riscontrato interesse e curiosità da parte di star dello spettacolo e manager d’azienda. Il fondatore di Tesla, Elon Musk, ha twittato spesso negli ultimi mesi su Dogecoin. Ma, come ammesso dallo stesso Musk, i suoi tweet sono più un gioco un reale interesse speculativo. Del resto è nata per gioco, nel 2013 anche Dogecoin: uno dei fondatori, Billy Markus, ha raccontato di aver creato questa valuta immaginandola come una «cripto spensierata», una versione divertente del Bitcoin insomma. L’icona della moneta è un meme di un cane, lo Shiba Inu.

8 Febbraio 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo