Inghilterra
5:20 pm, 8 Giugno 20 calendario

Caso Epstein: gli Usa vogliono interrogare Andrea

Di: Redazione Metronews
condividi

Si stringe – seppur lentamente – il cerchio della giustizia americana attorno al principe Andrea. Oggi, la procura di New York ha inviato un’istanza – la prima del genere per un membro della famiglia reale – al ministero della Giustizia della Gran Bretagna con la quale chiede di poter interrogare il Duca di York sulla vicenda di Jeffrey Epstein, il magnate Usa travolto da uno scandalo di traffico sessuale e pedofilia, fino alla morte in carcere, di cui il reale fu (al pari di Bill Clinton e di altri) uno dei tanti amici vip. A rivelarlo è stata ieri la tv americana Abc, ripresa oggi dal tabloid britannico Sun. L’istanza è tecnicamente una richiesta di “assistenza legale reciproca”, ossia una sollecitazione alla collaborazione giudiziaria rivolta a un Paese straniero in caso di indagini penali.
Se mai fosse accolta dal governo di Londra, cosa al momento difficile da immaginare, Andrea potrebbe decidere se farsi interrogare a domicilio dagli investigatori o scegliere di comparire di fronte a un tribunale britannico (ma con una dichiarazione giurata che verrebbe poi spedita oltreoceano). Si tratta tuttavia per ora di pure congetture, tanto più che il Duca di York non è al momento ufficialmente indagato in America, bensì indicato nel fascicolo in veste di testimone: anche se una vittima di Epstein lo accusa di aver abusato di lei in anni passati in varie residenze del magnate, la prima volta quando ella non era ancora maggiorenne.
Andrea si era detto rammaricato nei mesi scorsi per le sue frequentazioni con il miliardario, ma ha sempre negato gli abusi. La procura di New York da parte sua sottolinea come questi non abbia mai collaborato. Un’accusa respinta dagli avvocati del secondo genito di elisabetta, che hanno ricordato come egli avesse “offerto la sua assistenza come testimone in almeno tre occasioni quest’anno”. 
I Windsor, di fronte al riemergere dello scandalo seguito a un’intervista boomerang del principe rilasciata alla Bbc a fine 2019, hanno spinto il duca a ritirarsi dagli impegni ufficiali di rappresentanza della dinastia. Secondo alcuni giornali, la regina e il principe Carlo, erede al trono, avrebbero però ormai deciso di estendere la durata della sua esclusione dai riflettori a tempo indeterminato.  

8 Giugno 2020
© RIPRODUZIONE RISERVATA