IRAN
9:51 pm, 7 Gennaio 20 calendario

Italiani in allerta per le minacce in Medio Oriente

Di: Redazione Metronews
condividi

L’Italia modifica l’attività dei soldati in Iraq, la Nato ne ritira una parte, la Germania li sposta dall’Iraq settentrionale, e quanto agli Stati Uniti c’è un bel caos con un apparente cortocircuito tra Casa Bianca e Pentagono. Intanto in Iran (dove 50 persone sono morte nella calca per i funerali del generale Soleimani, ucciso da un drone Usa) gli ayatollah lanciano proclami di vendetta contro gli Stati Uniti e minacciano azioni violente per «cacciare gli americani dal Medio Oriente». Tutta la regione così è a rischio, e anche l’Italia è esposta soprattutto per la presenza dei nostri soldati in Iraq, Libano ed Afghanistan. 
«La pausa delle attività addestrative e l’eventuale ridislocazione dei militari italiani dalle zone di operazione irachene rientra nei piani di contingenza per la salvaguardia del personale impiegato. Non rappresentano una interruzione della missione e degli impegni presi con la coalizione ma sono solo dipendenti dalle misure di sicurezza adottate»,  precisa il ministero della Difesa. Intanto sia l’Iraq che gli Stati Uniti si dicono lieti che i soldati italiani rimangano nel Paese, e soprattutto il pronunciamento di Baghdad dovrebbe costituire una garanzia rispetto a eventuali ritorsioni iraniane. La Nato comunque sta temporaneamente ritirando parte delle sue truppe dall’Iraq, e ha sospeso le sue operazioni come ha fatto anche la coalizione anti-Isis.
Gli Stati Uniti non hanno intenzione di ritirarsi dall’Iraq, ha detto il segretario Usa alla Difesa Mark Esper, dopo che l’Iraq aveva annunciato di aver ricevuto una lettera in cui si parlava del ritiro dopo che il Parlamento di Baghdad aveva chiesto l’allontanamento dei militari americani. Esper ha detto anche: «Non abbiamo intenzione di iniziare una guerra con l’Iran, ma siamo pronti a finirne una». Trump intanto continua a minacciare l’Iran, che a sua volta parla esplicitamente di vendetta, dicendo che agirà quando e come riterrà utile.
Osvaldo Baldacci

7 Gennaio 2020
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo