Governo Conte bis
8:54 pm, 15 Dicembre 19 calendario

La manovra in Senato per ottenere la fiducia

Di: Redazione Metronews
condividi

La manovra arriva in Senato per il decisivo voto di fiducia: se passerà, sarà la forma definitiva della legge di bilancio, essendo improbabili cambiamenti alla Camera. Il Ministero dell’economia ha completato l’esame del maxi emendamento del Governo e della verifica delle relative coperture (smentita la mancanza di 700 milioni). Il testo è stato trasmesso al Senato in vista del voto in una forma pressoché identica a quella votata in commissione, con interventi minimi sul fronte delle coperture. 
Tra i temi più caldi la norma che allenta le maglie sulla cannabis light. Le polemiche tra i Cinquestelle e le opposizioni si accendono subito dopo l’approvazione da parte della Commissione Bilancio dell’emendamento a firma M5s che prevede che la canapa industriale con un contenuto di Thc non superiore allo 0,5% non sia più considerata come una sostanza stupefacente. All’attacco la Lega e FdI che accusano il governo di introdurre tasse e liberalizzare le droghe. «No allo Stato spacciatore», tuona Salvini. Per la maggioranza il provvedimento regolamenta un settore confuso (e procura gettito).
Torna la cedolare secca per i contratti a canone concordato, ma con una riduzione dal 15 al 10%. 
Oggi si terrà un vertice di maggioranza, ma nonsulla manovra che a questo punto dovrebbe essere chiusa. Anche i tre senatori grillini chesono passati alla Lega non dovrebbero mettere ora a rischio la maggioranza. 

15 Dicembre 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo