Bellissime film
6:56 am, 14 Novembre 19 calendario

Tre sorelle, una madre e la necessità di apparire

Di: Redazione Metronews
condividi

CINEMA Una, Giovanna Goglino, è stata testimonial Mattel per un’infanzia, una delle “Barbie” più pagate del mondo, con decine di partecipazioni alle sfilate di Pitti Bimbo, centinaia di cataloghi e di spot, ora è una fashion blogger che sogna i numeri della Ferrari e intanto soffre per aver dovuto cedere la passerella perché, crescendo, non ha raggiunto il fatidico metro e settanta. L’altra, la sorella diciottenne Francesca, anche lei baby modella, anche lei tagliata fuori dall’altezza, non demorde («per me la passerella rimane una sfida costante») e l’anno scorso si  è iscritta a Miss Mascotte che è l’anticamera di Miss Italia. E la più piccola, Valentina, stessa infanzia sulle passerelle, spera ancora di farcela come modella e, intanto, fa provini per “Il collegio”.
Tre sorelle e la madre Cristina, loro manager da sempre e ora tostissima donna 58enne dal fisico mozzafiato, il palo per la pole dance in salotto, apparizioni tv continue e la ferrea intenzione di dedicarsi finalmente anche a se stessa perché quel mondo è magnetizzante anche per lei. Non vi dimenticherete facilmente il film che Elisa Amoruso ha loro dedicato, “Bellissime”, dal 18 in sala.
Non lo dimenticherete perché la storia di questa famiglia racconta  di che cosa parliamo quando parliamo di culto e anche di necessità  dell’apparire. E, più che mai, di che cosa significa crescere specchiandosi nella propria bellezza.
 
 
SILVIA DI PAOLA

14 Novembre 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA