mattarella
1:39 pm, 25 Luglio 19 calendario

“Il presidente è arbitro non fa scelte politiche”

Di: Redazione Metronews
condividi

Le ultime elezioni hanno prodotto “divergenze forti tensioni tra le forze politiche e anche all’interno dei confini della maggioranza”, ma “va costantemente tenuto presente che le istituzioni di governo della Repubblica hanno bisogno di un clima che sia di fattiva collaborazione”. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la cerimonia del Ventaglio.  “Superfluo ribadire che il Quirinale non compie scelte politiche che competono alle forze politiche in Parlamento. Il presidente della Repubblica è arbitro, garantire della rete istituzionale”, un arbitro che però non può non “richiamare al senso delle istituzioni” con i suoi “obblighi, limiti e doveri”.
Economia e Ue. “L’economia è in buona salute ma chiede di essere sorretta per una crescita più consistente da una gestione attenta dei conti pubblici”.     Per il Capo dello Stato l’aver evitato l’apertura di una procedura di infrazione è un risultato “di grande rilievo” ed è stato “saggio” mantenere con Bruxelles un “rapporto costruttivo, di confronto dialogante”. “La solidità dell’economia italiana, i provvedimenti del governo, gli intendimenti manifestati a seguito dell’intesa con la Commissione europea con l’impegno a tenere i conti in ordine – ha spiegato – hanno incontrato la fiducia dei mercati con lo spread sceso notevolmente e con la borsa in buona salute, condizione questa che riduce per l’Italia il costo degli interessi sui suoi titoli pubblici e incoraggia gli investitori. Si è evitato uno scenario che avrebbe pesantemente ipotecato il futuro del nostro Paese”. per Mattarella ora “occorre mantenersi dentro questo processo e percorso virtuoso e rassicurante per risparmiatori, imprenditori e investitori. Così si potranno perseguire la crescita e lo sviluppo dell’occupazione”.

25 Luglio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo