TORINO
7:10 pm, 4 Aprile 19 calendario

Aperta l’inchiesta sul pacco bomba

Di: Redazione Metronews
condividi

GIUSTIZIA  Aperto un fascicolo in procura per la busta esplosiva arrivata lunedì a Palazzo Civico e indirizzata alla sindaca Appendino. I reati contestati sarebbero minacce e fabbricazione di materiale esplodente. Il pacco giallo, di piccole dimensioni e con mittente “Scuola Diaz, via Cesare Battisti Genova”, era stato fermato dagli agenti della Polizia municipale lo scorso 1 aprile e poi sono intervenuti gli artificieri della polizia che hanno trovato della polvere esplosiva, oltre a una batteria e due fili: era innescata per esplodere una volta aperta.  Ieri sul tavolo del procuratore aggiunto Emilio Gatti è arrivata una prima relazione e non si esclude tra le ipotesi quella di una rivendicazione anarchica. 
Intanto continuano le parole di solidarietà verso la Sindaca, da un mese circa sotto scorta dopo le minacce ricevute dagli anarchici per lo sgombero di via Alessandria 12. Tra queste anche quelle del vicepremier Luigi Di Maio che le ha mandato «un forte abbraccio». «Ha avuto il coraggio di fare quello che il Pd non ha fatto in 20 anni». «Quando un sindaco lavora bene e in modo onesto tende a farsi amici fra gli onesti e nemici fra i disonesti -, ha aggiunto il sottosegretario agli Esteri, Manlio Di Stefano -. Tutto il Movimento, il Governo e i cittadini onesti sono dalla tua parte Chiara, vai avanti con coraggio che sei sulla strada giusta». c.p.

4 Aprile 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo