Champions League
11:31 pm, 11 Dicembre 18 calendario

Disastro Inter «Eravamo nervosi»

Di: Redazione Metronews
condividi

CALCIO Ma quale Brexit? Il Tottenham è andato a Barcellona, è tornato a casa con un onesto 1-1 e ora resta abbarbicato all’Europa maggiore. Chi piange sulle proprie miserie, sulla propria disarmante pochezza di idee, è l’Inter.
Nella serata in cui occorreva impegnarsi a fondo per non battere gli olandesi del Psv fanalino di coda, gli uomini di Spalletti sono riusciti a realizzare  il disastro perfetto. A conti fatti, a parte l’1-1 stampato di testa da Icardi al 73’, che pareggiava il vantaggio di Lozano al 13’, l’Inter non ha avuto, giocando in casa la partita più importante dell’anno, molte più occasioni da gol degli olandesi. I quali, andati in vantaggio dopo aver sfruttato una gigantesca cappella di Asamoah, hanno sfiorato il raddoppio 2’ dopo con De Jong, e minacciato costantemente l’Inter con le incursioni di Bergwijn, che al 39’ costringeva Handanovic ad alzare sopra la traversa una sua castagna.
L’Inter, dalla sua, ha avuto un palo di Perisic al 6’, un gran sinistro di Icardi a inizio ripresa, e, alla fine, in pieno recupero, una favorevolissima occasione di testa sprecata da Lautaro Martinez (raccontagliela, questa, a papà tuo), servito comodamente da Perisic. La diagnosi di Spalletti, mogio mogio: «Ci è mancata la tranquillità, eravamo nervosi».
SERGIO RIZZA
NAPOLI FUORI
Una rete dell’egiziano ex romanista Salah al 34’ ha permesso al Liverpool di battere, in casa, 1-0 un ottimo Napoli e di qualificarsi come seconda (sia pure a pari punti con i partenopei) agli ottavi di Champions League. Primo del girone il Paris St. Germanin, che a Belgrado ha dilagato, vincendo 4-1.

11 Dicembre 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo