terrorismo
9:25 pm, 21 Novembre 18 calendario

Volontaria 23enne rapita in Kenya

Di: Redazione Metronews
condividi

Kenya  La banda armata che in Kenya ha rapito la 23enne Silvia Romano ha fatto irruzione a Chakama, poccolo villaggio nella contea costiera di Kilifi, cercando proprio «la straniera». È quanto emerge dalla testimonianza di un residente che ha assistito al rapimento. La banda di sei uomini armati «Ha iniziato immediatamente a sparare, per questo sono scappato. Tornando indietro, li ho visti portare via la ragazza verso il fiume. Loro le chiedevano denaro: “Ci servono soldi, non ti faremo del male”». Però prima di essere portata via la cooperante milanese è stata «schiaffeggiata violentemente». L’irruzione degli uomini armati di machete e pistole è cominciata alle 19.30 ed è finita sparando all’impazzata nel villaggio, ferindo cinque persone, tra cui due bambini e un sedicenne. La giovane volontaria italiana lavora per Africa Milele Onlus, una Ong attiva nella zona. La polizia kenyota non ha ancora attribuito ad alcun gruppo la responsabilità dell’attaco e del sequestro, sebbene le incursioni in Kenya dei terroristi somali di Shabaab, organizzazione legata ad al Qaeda dal 2012, siano frequenti. Silvia Romano, laureata nel febbraio scorso da una scuola per mediatori linguistici per la sicurezza e la difesa sociale con una tesi sulla tratta di esseri umani, «Ama i bambini, la ginnastica, è una ragazza socievole, portata ad aiutare la gente», ha raccontato all’Agi Luigi, uno dei responsabili della palestra Zero Gravity di Milano, dove lavorava Silvia Romano.

21 Novembre 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo