dazi
9:44 pm, 31 Maggio 18 calendario

I dazi americani colpiscono l’Europa

Di: Redazione Metronews
condividi

Usa-Ue  L’amministrazione Trump ha deciso di imporre, a partire da oggi, dazi sulle importazioni di acciaio e alluminio da Ue, Canada, Messico. Gli Stati Uniti hanno quindi deciso di non prorogare l’esenzione temporanea concessa all’Unione europea e di applicare imposte del 25% sull’acciaio e del 10% sull’alluminio. 
«Questo è protezionismo, puro e semplice». Questo il commento del presidente della Commissione europea. «Sono preoccupato per questa decisione: l’Unione europea ritiene che queste tariffe unilaterali statunitensi siano ingiustificate e in contrasto con le regole dell’Organizzazione mondiale del commercio», prosegue Juncker. Gli Usa «non ci lasciano altra scelta se non procedere con un ricorso all’Organizzazione Mondiale del Commercio e con l’imposizione di dazi aggiuntivi su una serie di importazioni da oltreatlantico». A questo punto nelle prossime ore potrebbe arrivare un elenco di merci americane su cui verranno imposti dazi dall’Europa. «Difenderemo gli interessi dell’Unione, nel pieno rispetto del diritto commerciale internazionale». Le tariffe doganali americane sulle importazioni di automobili potrebbero infliggere un duro colpo al commercio mondiale, hanno dichiarato congiuntamente la commissaria europea al Commercio, Cecilia Malmstroem e il ministro dell’Economia giapponese, Hiroshige Seko. Per Malmstroem e Seko i dazi Usa «avrebbero un notevole impatto restrittivo che influirebbe su una parte molto sostanziale del commercio globale», causando «gravi turbolenze nel mercato mondiale e potrebbero portare alla scomparsa del sistema commerciale multilaterale basato sulle regole del Wto».
Il presidente del consiglio uscente Paolo Gentiloni ha parlato di «una decisione ingiustificata», mentre La cancelliera tedesca Angela Merkel giudica «illegali» i dazi americani e teme un «rischio di escalation». La cancelliera aveva già annunciato nella mattinata che gli Stati membri dell’Unione Europea avrebbero risposto «in maniera ferma e unita». «La Francia disapprova queste misure ingiustificate e ingiustificabili», ha detto il sottosegretario agli Esteri francese Jean-Baptiste Lamoyne.
Anche il Canada risponderà alle tariffe doganali decise da Washington sulle importazioni di acciaio e alluminio imponendo dazi per 12,8 miliardi di dollari. Il primo ministro canadese, Justin Trudeau, ha affermato in una nota che le tariffe statunitensi sono «totalmente inaccettabili».

31 Maggio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo