MALTEMPO
7:27 pm, 25 Febbraio 18 calendario

Italia nel freezer Neve a Roma, arriva l’esercito

Di: Redazione Metronews
condividi

Stop alla circolazione dei mezzi pesanti, invito a limitare gli spostamenti in auto, trattori usati come spartineve, scuole chiuse (anche a Roma), potenziamento dell’accoglienza dei senza fissa dimora. Comuni, Regioni e Prefetture si preparano a fronteggiare un evento che gli esperti meteo annunciano «di portata storica». È l’ondata di gelo siberiano che sta calando rapidamente sulla penisola, accompagnata da intense nevicate fino in pianura. Il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un avviso di «condizioni avverse».
Esercito a Roma.  Interverrà l’Esercito per togliere la neve dalle strade di Roma, che si è svegliata sotto una coltre bianca dopo una nevicata di 8 ore. Lo ha deciso il Comitato Operativo della Protezione Civile al termine della riunione. Il Comitato, presieduto dal Capo Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, alla presenza dei rappresentanti delle Strutture Operative, “ha fornito un quadro della situazione meteorologica in atto, caratterizzata da un generale abbassamento delle temperature e verificato, in collegamento video con le Regioni interessate, eventuali situazioni di criticita’ nel territorio nazionale. Al momento, le richieste di supporto arrivano principalmente dalla Città Metropolitana di Roma che, in linea con le previsioni, è stata interessata fin dalla notte, da precipitazioni a carattere nevoso. Nel corso della riunione il Dipartimento ha chiesto l’attivazione dei mezzi della Difesa a supporto delle operazioni di rimozione della neve e del volontariato regionale per assistenza presso alcune stazioni ferroviarie”.
Non sarà di breve durata
Il gelo, sottolineano gli esperti, colpirà indistintamente da Nord a Sud e ci accompagnerà almeno fino a metà della prossima settimana, con temperature che scenderanno di oltre 10 gradi rispetto alle medie stagionali e la sensazione di freddo accentuata dai venti intensi. Nel settentrione il termometro non salirà sopra lo zero anche di giorno. In queste ore è a “rischio neve” Roma e qualche fiocco potrebbe imbiancare Napoli. Massima allerta per l’assistenza alle persone che vivono in strada, con apertura delle stazioni della metropolitana.
Allerta nelle campagne
Allerta in campagna per le coltivazioni, che potrebbero subire pesanti danni; mentre le piogge nel Sud e nelle isole – sottolinea Confagricoltura – potrebbero invece aiutare finalmente il riempimento degli invasi idrici come scorta anti-siccità per i mesi futuri. La sciabolata siberiana di questi giorni non resterà isolata, dal primo marzo infatti è in arrivo dalla Spagna una perturbazione atlantica che dovrebbe portare ulteriori pesanti nevicate in gran parte del nord.
Intanto con il forte abbassamento delle temperature si registra anche un cambio delle abitudini alimentari, con un boom per le zuppe a tavola e un aumento stimato pari al 20% negli acquisti degli ingredienti base per la loro preparazione, dalle verdure ai legumi. È quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti.
Trasporti sotto controllo
Monitoraggio e contromisure per contrastare possibili difficoltà e rallentamenti del traffico stradale e ferroviario. A causa del gelo non si possono escludere problemi anche sulla fornitura di servizi essenziali come elettricità, acqua e gas. Al momento non si registrano particolari emergenze.
METRO

25 Febbraio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo