caporalato
8:30 pm, 19 Febbraio 18 calendario

In agricoltura irregolare un lavoratore su due

Di: Redazione Metronews
condividi

ROMA Nelle 7.265 ispezioni effettuate nel 2017 dall’Ispettorato nazionale del lavoro, in agricoltura sono stati individuati 5.222 lavoratori irregolari, di cui 3.549 in nero, per un complessivo tasso di irregolarità pari al 50%. È la situazione preoccupante che emerge dal Rapporto annuale dell’attività di vigilanza. A seguito dell’attività di polizia giudiziaria – si legge ancora nel Rapporto – sono stati individuati 387 lavoratori vittime di sfruttamento in agricoltura.
Il sindacato: percorsi di regolarizzazione
Significativi anche i provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriali, ben 360, dei quali 312 sono stati revocati a seguito di regolarizzazione. «Numeri allarmanti – commenta Ivana Galli, segretaria generale Flai Cgil – che ci dicono come il contrasto al caporalato e allo sfruttamento in agricoltura sia elemento fondamentale per un settore che è ancora fortemente aggredito da tali fenomeni». Il Rapporto però, secondo il sindacato, mostra anche «come con le nuove norme non ci si sia fermati alla sola azione repressiva, ma siano stati avviati percorsi di regolarizzazione». Secondo Ivana Galli, in particolare, «il Protocollo sulla legalità del 2016, che ha determinato un’importante azione mirata al contrasto al caporalato nel settore agricolo in alcune aree del Paese, dovrebbe essere rilanciato e rifinanziato».
METRO

19 Febbraio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA