Pensioni
8:37 pm, 24 Ottobre 17 calendario

Pensione, dal 2019 dovremo aspettare i 67

Di: Redazione Metronews
condividi

ROMA Dal 2019 l’età pensionabile salirà a 67 anni, dai 66 anni e 7 mesi di oggi. Cinque mesi in più legati all’aspettativa di vita che, secondo i dati ufficiali dell’Istat, si è allungata di 150 giorni rispetto al 2013. Dunque, cambierà la soglia della pensione, che proprio alla speranza di vita è vincolata dalla legge Fornero. Entro la fine dell’anno il governo dovrà emanare un decreto ministeriale per fissare la nuova soglia, anche se molti sperano in un rinvio della decisione a giugno del 2018. Senza contare la volontà da parte di alcune forze politiche di rivedere tale meccanismo, soprattutto alla luce del pressing dei sindacati che compatti si scagliano contro l’aumento automatico dell’età pensionabile.
Sindacati in rivolta
Per il segretario confederale della Cgil, Roberto Ghiselli, il dato dell’Istat «rende ancora più urgente intervenire per bloccare l’attuale meccanismo di innalzamento dell’età pensionabile legato all’aspettativa di vita e avviare un confronto per una radicale modifica del sistema». Secondo Carmelo Barbagallo, segretario generale Uil, «la questione, però, non è tecnica ma politica. Il meccanismo dell’incremento automatico dell’età pensionabile legato all’aspettativa di vita non è più compatibile con il sistema previdenziale introdotto dalla legge Fornero». E incalza: «Questo è il punto sul quale chiediamo che il governo esprima la sua posizione: quando risponderà, il premier Gentiloni, alla richiesta di incontro avanzata da Cgil, Cisl, Uil?». La questione resta molto complessa e ci sono in campo alcune ipotesi. Non si esclude che il tutto sia rinviato a dopo le elezioni politiche. Ma si fa anche l’ipotesi che l’aumento dell’età pensionabile possa essere limitato ad alcune categorie di lavoratori, oppure possa essere più contenuto rispetto ai 5 mesi calcolati dall’Istat sulla base del meccanismo obbligatorio previsto dalla legge Fornero del 2011.
METRO

24 Ottobre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo