economia
9:40 pm, 5 Ottobre 17 calendario

Legge di bilancio fra mille incertezze

Di: Redazione Metronews
condividi

ROMA Archiviata la pratica Def, tra via XX Settembre e Palazzo Chigi si lavora a pieno ritmo per la manovra, che il Governo deve presentare entro metà ottobre. I numeri al Senato traballano, con l’uscita di Mdp e il voto necessario ma non assicurato di Campo Progressista, Ala e Scelta Civica. Il ministro Padoan ha chiarito che i saldi della manovra non si toccano, aggiungeno che nonostante «le risorse siano limitate», rimangono «margini da usare con oculatezza» per «il progetto di lungo termine» di «sostegno al capitale umano». Si parla di incentivi per le assunzioni dei giovani e di misure contro la povertà, ma proposte e richieste sono disparate. 
Intanto nel periodo gennaio-agosto 2017, le entrate tributarie erariali ammontano a 287,045 miliardi di euro, in aumento dell’1,4% (+ 3,968 miliardi di euro) rispetto allo stesso periodo del 2016. 
L’Ocse poi nel suo rapporto plaude anche alle riforme messe in campo negli ultimi anni. Gli ultimi governi, si legge, hanno introdotto una serie di riforme «che vanno nella giusta direzione» proprio per «rompere l’attuale equilibrio di bassa produttività e basse competenze e generare posti di lavoro produttivi e gratificanti», ma occorre andare avanti «riguardo alla loro implementazione». Il Jobs Act ad esempio per l’Ocse «è una pietra miliare del recente processo di riforme. Le riforme attuate in Italia hanno consentito di creare 850 mila posti di lavoro dal 2015».
Legge elettorale
Nessuna modifica all’impianto del Rosatellum bis. Nelle votazioni in commissione Affari costituzionali nessuno dei punti principali della legge è stato toccato.  No al voto disgiunto, innanzitutto. No alle preferenze. Rimane l’obbligo di statuto.
METRO

5 Ottobre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo