Cinema/USS Indianapolis
7:30 am, 12 Luglio 17 calendario

«Finalmente interpreto un capitano nell’oceano»

Di: Redazione Metronews
condividi

ROMA Uno degli incrociatori più veloci e temuti della marina americana e uno dei più temerari capitani, Charles McVay, che, con il suo equipaggio combatte con coraggio le più importanti battaglie sul fronte del Pacifico. Ed ecco Nicholas Cage che ritorna nei panni di capitano coraggioso in “USS Indianapolis” dal 19 luglio al cinema.
Cosa l’ha spinta ad accettare il ruolo di Charles McVay? 
Uno dei miei sogni, o dei primi grandi amori, è l’oceano e il mio sogno è sempre stato quello di fare un film che si svolge in mare. Non ero ancora riuscito a farlo. Stavo per fare un film con Ron Howard, dal titolo “Il Lupo di Mare”, ma poi non è andato in porto. Stavo quasi per girare “La tempesta perfetta”, ma poi è sfumata anche quella. Mi sono sentito frustrato. Finché è arrivata questa sceneggiatura.
E quando l’ha letta, cosa ha pensato? 
A quando ho sentito parlare per la prima volta della storia dell’Indianapolis nel monologo che Robert Shaw recitava in “Lo squalo” di Spielberg. Sono rimasto impressionato dal pathos che Shaw ha saputo trasmettere attraverso le sue parole, mi ha portato nell’oceano con quegli squali. Il modo in cui parlava delle urla degli altri marinai e il modo in cui terminava dicendo: “Comunque, avevamo consegnato la bomba!”, ha avuto un grosso impatto su di me.
Questo è stato un anno molto produttivo per lei… 
Sì, e quello che mi piace di più è che i personaggi interpretati sono tutti dei leader ma agli antipodi tra loro, tre uomini diversissimi. Spero che ciò metta in evidenza il fatto che sto continuando ad accettare nuove sfide e a crescere come attore. Io mi considero ancora uno studente, cerco sempre qualcosa da imparare, passando da Gary Faulkner in “Army of One” al Capitano della USS Indianapolis  fino a Troy in “Cane mangia cane”.
SILVIA DI PAOLA
 

12 Luglio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA