NORD COREA
7:06 pm, 9 Aprile 17 calendario

Giochi di guerra in Corea Portaerei Usa contro i missili di Pyongyang

Di: Redazione Metronews
condividi

COEA DEL NORD  «La pazienza strategica è finita», afferma il ministro degli Esteri Usa Rex Tillerson. «Le minacce americane giustificano una reazione con le armi nucleari», avverte il dittatore nordcoreano Kim Jong-Un. Sale la tensione nel Pacifico settentrionale: dopo che Pyongyang ha condotto dei testi missilistici,  Trump  ha inviato il Carl Vinson Carrier Strike Group in direzione delle acque coreane. La squadra navale della portaerei Vinson costituisce la principale presenza militare Usa nella regione, ed era impegnata in operazioni di pattugliamento nel Mar Cinese Meridionale dove ci sono frizioni con la Cina. Ora la prua è stata messa a nord, alla vigilia di un periodo che prevede una serie di ricorrenze nordcoreane che tradizionalmente sono occasione di sfoggio di forza e di provocazioni. Ma tutto può far salire sensibilmente la tensione se nessuno vuole fermarsi. Il consigliere per la Sicurezza nazionale Usa, H.R. McMaster, ha definito una misura «prudenziale» l’invio delle navi, precisando però che il presidente Trump intende «studiare tutte le opzioni per eliminare la minaccia» nucleare nordcoreana, diretta «contro gli Usa e contro i nostri allati nella regione». Tillerson a sua volta ha ribadito: «Il messaggio che tutti i Paesi possono trarre è che se si violano gli accordi internazionali, se non si rispettano i patti, se si diventa una minaccia, allora è assai probabile che giunga una risposta». Tillerson ha però precisato: «Non vogliamo rovesciare il regime della Corea del Nord, non è il nostro obiettivo e quindi non sono credibili le ragioni per lo sviluppo del programma nucleare nordcoreano».  
Oltre alla Cina però è prudente anche la Russia: per Mosca l’invio del gruppo d’attacco navale rischia di accelerare una risposta da parte di Pyongyang. Anche perché la Corea del Nord potrebbe ritenere possibile che gli Usa lancino un attacco  improvviso contro la Corea del nord come hanno fatto con la Siria.
Carl Vinson
Portaerei nucleare. 
Lunghezza: 333 mt. 
3.200 marinai,  2.480 aviatori, 85 velivoli. 
A bordo della Vinson si svolse la cerimonia funebre per Osama bin Laden
L’arsenale dell’ultimo Kim
Il leader nordcoreano di terza generazione secondo gli esperti dispone di una decina di testate nucleari e di un migliaio di missili.
A corto raggio: tra i 300 e 500 km.
Nodong: gittata di 1300 chilometri, in grado di colpire SudCorea e militari americani lì presenti. 
Taepodong1: raggio d’azione di 2000 chilometri, copre il Giappone.  
Musudan: è quello testato di recente, ha una gittata teorica di circa 4000 chilometri, raggiunge la base Usa di Guam. 
Taepodong2: allo stato progettuale, se raggiunge gli 8000 km di raggio può colpire Stati Uniti occidentali ed Europa.
O.BA.

9 Aprile 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo