GOVERNO
8:35 pm, 6 Aprile 17 calendario

Alfano: «C’è chi cerca elezioni anticipate»

Di: Redazione Metronews
condividi

ROMA «In questo momento delicato del Paese la richiesta che viene alle istituzioni dai cittadini è quella di essere rassicuranti ed è quello che le istituzioni devono fare». Così il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, all’inaugurazione del Trauma Center dell’ospedale Careggi di Firenze. «Da parte dei cittadini – ha aggiunto Gentiloni – c’è bisogno di sapere se c’è un sistema che funziona. Dobbiamo assicurare che siamo al lavoro». Quasi una risposta indiretta al crescente clima politico di fibrillazione intorno al governo che ieri ha visto scendere in campo il leader di Ap Angelino Alfano: «Dal Pd leggo cose surreali dette da Orfini, quando nell’accaduto in commissione Affari costituzionali del Senato ci sono proprio responsabilità del Pd. Se la maggioranza è franata, dovrebbe essere il primo partito della maggioranza a porsi il problema di cosa abbia sbagliato».
“Sono solo pretesti”
«Non siamo nati ieri – ha aggiunto il ministro degli Esteri – e più che chiedere a Torrisi di rinunciare non possiamo fare, ma se qualcuno cerca pretesti per creare fibrillazioni nella legislatura e nel governo e andare a elezioni anticipate, allora lo dica chiaramente. A Salvo Torrisi ho chiesto di rinunciare alla presidenza della commissione Affari costituzionali perché spettava al Pd e noi rispettiamo i patti». Ma il senatore Torrisi per ora non molla e Orfini ribadisce: «In commissione Affari costituzionali al Senato – quella che dovrà occuparsi di fare la legge elettorale – alcuni senatori di maggioranza hanno votato insieme alle opposizioni e contro il Pd nell’elezione del presidente e lo hanno fatto di nascosto». E il segretario del Pd, Matteo Renzi, aggiunge: «L’episodio di mercoledì al Senato è grave e antipatico, ma il nostro linguaggio non può tornare alla prima Repubblica. Noi la parola crisi di governo non la vogliamo utilizzare, come fanno Ncd o Mdp. Il lavoro del governo va difeso e incoraggiato».
METRO

6 Aprile 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo