Margherita Buy/Sergio Castellitto/Antonello&Montesi
8:00 am, 5 Aprile 17 calendario

Buy & Castellitto una coppia in crisi

Di: Redazione Metronews
condividi

CINEMA «Tutto è permesso in questa guerra, vince chi arriva a sotterrare l’altro: ecco la coppia, un’associazione di killer che si accaniscono l’uno sull’altro prima d’infierire su se stessi». Così dice lo scrittore-marito Sergio Castellitto alla moglie con la faccia di Margherita Buy che lo riporta a casa con un cerotto in testa, dopo un incidente tutto da chiarire e con un’amnesia di cui non si conosce l’entità. Mente l’uomo dicendo di non ricordare nulla? O mente la donna raccontandogli del passato? Capire questo è capire la storia, l’amore e l’odio di una coppia come tante, è capire che cosa sono i “Piccoli crimini coniugali” cui allude il titolo del nuovo film di Alex Infascelli, da giovedì in sala.
Ma che pensano i protagonisti di questa lotta coniugale?
M.B.–Nel film tento di far rinascere una coppia ormai morta, cosa difficilissima nella vita reale, quasi impossibile, che non saprei fare, ma ho amato questa donna con velleità artistiche che ha rinunciato a tutto per la paura di esser lasciata sola.
S.C.–Non mi riconosco nel ripetersi di questa coppia che è in crisi, perché è una falsità, una coppia è qualcosa in crisi per definizione, per essere viva deve essere in movimento e quindi vivere crisi continue.
Quanto avete messo di voi stessi nei personaggi?
M.B.–Occasioni del genere sono le sole in cui può mettere molto di te e la lavorazione in sequenza, per 14 giorni io e Sergio da soli, ha aiutato.
S.C.–Io ho messo tutto me stesso in questo ruolo e anche io sono convinto che l’amore, come si vede nel film, è una battaglia in cui tutto si mette in gioco e ognuno tenta di avere la supremazia sull’altro.
SILVIA DI PAOLA

5 Aprile 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA