Milano/Sicurezza
7:24 pm, 20 Febbraio 17 calendario

Palme a fuoco spunta una testimone

Di: Redazione Metronews
condividi

SICUREZZA C’è anche  la testimonianza di una donna, che ha visto i vandali in azione e ha tentato di fermarli, tra gli elementi raccolti dalla Polizia locale nell’indagine sull’incendio delle palme in piazza Duomo. A svelarlo lunedì l’assessore alla Sicurezza, Carmela Rozza. «Una testimone si è fatta avanti raccontando di aver visto sabato notte un giovane italiano ben vestito, con indosso un montgomery, che stava dando fuoco alle palme», ha detto l’assessore.
«Ho cercato di fermarlo, ma lui si è divincolato. Gli ho chiesto se si rendesse conto di quanto aveva fatto, ma è scappato», ha raccontato la testimone, che ha aggiunto «sarei comunque in grado di riconoscerlo». La polizia Locale avrebbe in mano il suo identikit e avrebbe acquisito, oltre alle immagini delle telecamere di sicurezza, anche i video forniti dai privati. Insomma, l’idea è che per il vandalo sia questione di ore, tanto che l’Assessore lo ha invitato a presentarsi spontaneamente: «Fossi in quel ragazzo eviterei di farmi rintracciare dalla Polizia e mi presenterei chiedendo scusa per il danno fatto, sia reale che di immagine alla città di Milano», ha concluso.
Intanto, non si placano le polemiche su come sia stato possibile che un  vandalo abbia potuto appiccare il fuoco nella piazza (teoricamente) più controllata di Milano e fuggire. Da Palazzo Marino fanno sapere che fino a mezzanotte la piazza è presidiata da una pattuglia dei vigili, che, dopo quell’ora, inizia il turno di sorveglianza dinamica (inizia cioè a girare), lasciando il presidio a una volante della polizia. ANDREA SPARACIARI

20 Febbraio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo