Coppa Italia
11:44 pm, 1 Febbraio 17 calendario

Un rigore al 96′ spinge la Roma in semifinale

Di: Redazione Metronews
condividi

CALCIO La gara che non ti aspetti. La Roma sulla carta avrebbe dovuto fare del Cesena un solo boccone. Invece i giallorossi soffrono anche se il tabellino dell gara racconta questo:  la squadra di Spalletti  batte il Cesena 2-1 nei quarti di finale della Coppa Italia. Le reti di Dzeko al 68’, Garritano al 73’ e Totti su rigore al 96’. In semifinale la Roma affronterà la Lazio. I giallorossi affronteranno i biancocelesti in un doppio Derby che si annuncia caldissimo. Prestazione dai due volti quella della squadra di Spalletti: male nel primo tempo, meglio nella ripresa quando è passata in vantaggio con il quarto gol di fila di Dzeko per poi farsi raggiungere da Garritano. In pieno recupero, però, l’arbitro Maresca concede un rigore dubbio alla Roma che Totti trasforma. Cesena che esce a testa alta da questo torneo, dopo aver eliminato Empoli e Sassuolo i ragazzi di Andrea Camplone stavano per portare la Roma ai supplementari con una prestazione di grande spessore soprattutto nel primo tempo. Il Cesena non è certo il Real, ma si fa rispettare. Dove non arriva con la tecnica, supplisce con la corsa e la fisicità. Un atteggiamento premiato infatti  dal gol di Garritano.  La Roma si riversa in attacco per l’assalto finale, ancora Totti su punizione e Bruno Peres dal limite scaldano le mani di Agliardi. Quando ormai i supplementari sembrano inevitabili, in pieno recupero l’arbitro Maresca concede un “generoso” rigore alla Roma per un fallo di Agliardi su Strootman. Dal dischetto Totti non sbaglia e regala la semifinale alla sua quadra. Un risultato che lascia l’amaro in bocca ai ragazzi del Pescara e una domanda in sospeso: e cioè se l’arbitro avrebbe concesso un rigore al Cesena al 96’ in una situazione analoga. La risposta sembra scontata, ma il calcio va così , non è una novità.
C.CR.

1 Febbraio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo