Milano/Sala autosospeso
8:44 pm, 18 Dicembre 16 calendario

Caso Sala: “Torni a fare il sindaco”

Di: Redazione Metronews
condividi

MILANO Il coro è unanime. Anche se i toni sono diversi. Tutti d’accordo sul fatto che la (discussa) autosospensione del sindaco Giuseppe Sala deve rientrare. A dare il “la” ci pensa il governatore Roberto Maroni: «Sala ha sbagliato, torni a lavorare», afferma. Il primo cittadino, nei giorni scorsi si era “autosospeso” dopo aver saputo di essere indagato per falso nell’inchiesta sul maxi appalto della piastra dell’Expo.
«Il mio processo è in corso – spiega Maroni, accusato di aver fatto pressioni su Expo per favorire due sue collaboratrici  – ma ho reagito come si deve. La presunzione d’innocenza è sancita dalla Costituzione».
Dopo la lettera dei 140 sindaci che rivogliono Sala al suo posto, e la posizione dell’ex pm Gherardo Colombo («Se ha la coscienza a posto, torni») anche dal palco dell’assemblea Pd arriva la richiesta che Sala riprenda a fare il sindaco.
«Comprendiamo la sua amarezza, ma Sala si rimetta a fare ciò che i cittadini di Milano gli hanno chiesto di fare», afferma l’ex premier Matteo Renzi.
Stefano Parisi (antagonista di Sala per il centrodestra alle amministrative), su Facebook scrive: «Un avviso di garanzia non è una condanna: Sala, fino a prova contraria è innocente e deve continuare a lavorare per la città».
Infine Matteo Salvini, Lega Nord.  «Se sei tranquillo fai il sindaco e vai in ufficio, se non lo sei dimettiti». 
METRO

18 Dicembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo