Terremoto Centro Italia
4:51 pm, 25 Agosto 16 calendario

I recenti grandi terremoti registrati in Italia

Di: Redazione Metronews
condividi

RIETI Inutile nasconderselo. Dicevi terremoto, e fino a qualche giorno fa pensavi a L’Aquila ed alla sua brutta scia di morte.  Ma in realtà, andando un po’ a ritroso con la memoria, (dal 1976 in Friuli, al 1980 in  quello Irpinia, al 1997 in Umbria e Marche  fino al 2012 nella pianura padana modenese) le scosse che hanno terrorizzato l’Italia facendo piangere moltissimi morti sono tante. Troppe. Secondo la Protezione Civile negli ultimi 1000 anni sono state 3000 le scosse che hanno arrecato danni grandi. Ecco le più recenti:
Terremoto de L’Aquila
Erano le 3.32 del 6 aprile 2009 quando una scossa assassina di magnitudo 6.2 ha devastato L’Aquila e i paesi limitrofi: il bilancio definitivo fu di 309 morti, circa 2.000 feriti, 65mila sfollati e 1.700 monumenti danneggiati. La scossa fatale -ad 8,8 chilometri di profondità, con epicentro tra L’Aquila, Tornimparte e Lucoli -fu preceduto dal cosiddetto sciame sismico, nelle settimane precedenti: piccole ma continue scosse che però non furono tenute nella dovuta considerazione.
Terremoto del Friuli
Era il 6 maggio 1976. Il terremoto del Friuli, magnitudo 6.4 della scala Richter che colpì il Friuli, con ulteriori scosse l’11 e 15 settembre ha fermato il suo tragico bilancio a  990 morti e 100 mila sfollati.
Terremoto dell’Irpinia
Siamo al 23 novembre 1980. Il terremoto dell’Irpinia colpì la Campania centrale e la Basilicata centro-settentrionale.  Furono 6,5 gradi Richter registrati tra i comuni di Teora, Castelnuovo di Conza, e Conza della Campania: il bilancio finale parla di circa 280.000 sfollati, 8.848 feriti e 2.914 morti.
Terremoto dell’Umbria
Il 26 settembre 1997 due terremoti di magnitudo 6,4 causarono 11 vittime e gravi danni alla Basilica di San Francesco ad Assisi, rovinando affreschi medievali di valore inestimabile (oggi in buona parete restaurati).
Terremoto a San Giuliano di Puglia: pagarono il conto 27 bambini innocenti
E siamo in Molise. Il terremoto del Molise del 2002 si è verificato tra il 31 ottobre e il 2 novembre 2002, con epicentro situato in provincia di Campobasso tra i comuni di San Giuliano di Puglia, Colletorto, Bonefro, Castellino del Biferno e Provvidenti. La scossa più violenta fi certamente quella delle 11.33 del 31 ottobre. Ebbe una magnitudo di 6 gradi e provocò il crollo di una scuola elementare a San Giuliano di Puglia: morirono 27 bambini e una maestra.
Terremoto dell’Emilia
Ventisette le vittime del terremoto dell’Emilia del 2012, localizzato nella pianura padana emiliana, prevalentemente nelle province di Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia, Bologna e Rovigo. La prima forte scossa fu di magnitudo 5,8. Il 31 maggio 2012 alle 16.58, poi, ci fu una scossa di magnitudo 4.
METRO

25 Agosto 2016 ( modificato il 19 Luglio 2021 | 16:30 )
© RIPRODUZIONE RISERVATA