RIO2016
11:55 am, 9 Agosto 16 calendario

Schwazer in attesa La Iaaf chiede 8 anni

Di: Redazione Metronews
condividi

MARCIA Schwazer, per il quale la Iaaf (la federazione internazionale di atletica) ha chiesto 8 anni di squalifica, non sa ancora se potrà prendere parte alle due gare di marcia (20 e 50 chilometri) delle Olimpiadi di Rio de Janeiro oppure dovrà ritornare in Italia. La Divisione ad hoc del Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna distaccato in sede olimpica ha infatti deciso di rinviare la sua decisione promettendo che lo farà “entro venerdì” ma non è escluso che la comunicazione possa arrivare mercoledì. Venerdì, fra l’altro, è proprio il giorno in cui il marciatore altoatesino dovrebbe prendere parte alla 20 km. Tra le poche certezze c’è quella che Alex, sempre se verrà riammesso, dovrebbe gareggiare solo sulla 50 chilometri, la sua distanza preferita, quella dell’oro olimpico di Pechino 2008 e della vittoria nel maggio scorso al Mondiale per Nazioni di Roma.
La vicenda
Schwazer, 31 anni, è risultato positivo una prima volta all’Epo in seguito ad un controllo antidoping alla vigilia dei Giochi olimpici di Londra 2012. Sospeso dal Tribunale Nazionale Antidoping fino al 29 aprile, è rientrato in attività in occasione dei Mondiali a squadre di marcia 2016, vincendo la 50 km e ottenendo la qualificazione per i Giochi olimpici di Rio. In seguito ad una positività (steroidi) controversa del primo gennaio scorso, la federazione internazionale lo ha sospeso in via cautelare.
METRO

9 Agosto 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo