Brexit
8:47 pm, 6 Luglio 16 calendario

Borse ancora in calo e banche in altalena

Di: Redazione Metronews
condividi

MILANO Le Borse europee hanno archiviato ieri la terza seduta di fila con la freccia rivolta verso il basso, confermando la tendenza negativa innescata da Brexit. Parigi ha ceduto l’1,88%, Francoforte l’1,67%, Londra l’1,25%, Bruxelles l’1,46%, Amsterdam l’1,91% e Madrid l’1,84%. La Borsa di Milano ha registrato ancora una volta la flessione maggiore: l’indice Ftse Mib ha ceduto il 2,26%. Sul principale listino milanese, occhi puntati su Telecom che ha ceduto oltre dieci punti dopo le mosse di Xavier Niel, pronto a entrare in Italia come quarto operatore mobile. Sul fronte opposto c’è il rimbalzo di Mps che ha guadagnato il 6,07%.
Le tensioni non sono finite
Ma le tensioni per le banche continuano. Secondo gli analisti di Ig «la situazione per le banche europee si sta deteriorando di giorno in giorno e a questo ritmo, qualche notizia brutta potrebbe arrivare prima degli stress test del 29 luglio». «I risparmiatori italiani e i correntisti non hanno alcun problema e questa per me è la priorità – ha tranquillizzato il premier Matteo Renzi – le difficoltà della Borsa sono seguite con attenzione dal governo e da tutti i governi ma riguardano gli azionisti, a me interessa che non ci sia nessun dubbio rispetto alla tranquillità dei correntisti».
METRO

6 Luglio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo