CRACK BANCHE
7:57 pm, 5 Luglio 16 calendario

Banche italiane sorvegliate speciali

Di: Redazione Metronews
condividi

ITALIA. Seconda giornata nera per Montepaschi che perde in Borsa quasi il 25% in due giorni (ieri -9,2%), dopo la lettera-ultimatum inviata dalla Bce. Nella missiva, giunta a Siena prima del referendum sulla Brexit, l’istituto di Francoforte chiede a Mps di smaltire almeno 10 miliardi di euro degli oltre 27 miliardi di sofferenze, attraverso un piano triennale, che riporti a livello fisiologico la percentuale di crediti deteriorati della banca senese. Una «bozza di decisione» alla quale seguiranno contro-deduzioni delle banca. L’istituto senese continua a essere la sorvegliata speciale del sistema anche in vista dei prossimi stress test il cui verdetto sarà reso noto  il 29 luglio, mentre molti  italiani saranno al mare. 
La palla al governo
Ora il governo cerca di capire quale spazio ci sia per iniettare nuove risorse nel veicolo. Il Financial Times sostiene che Matteo Renzi sarebbe pronto a fare uno strappo con Bruxelles e ad andare avanti anche da solo per rafforzare il sistema bancario italiano. Ma da Palazzo Chigi arriva una pronta smentita. «È noto – si legge in una nota della Presidenza del Consiglio – che Renzi prediliga le soluzioni di mercato, nel rispetto delle regole vigenti in Europa». La risposta dei mercati però non si fa attendere ed è una nuova risposta negativa per le banche italiane. E l’allarme arriva anche dall’Ocse. «Ci sono rischi per la crescita italiana legati al sistema bancario», ha affermato il segretario generale Angel Gurria. «Per Montepaschi occorrono soluzioni analoghe a quelle utilizzate per salvare le altre banche europee»,  sottolinea in una nota il sindaco di Siena  Bruno Valentini che lancia un appello al governo «perché intervenga a tutela di lavoratori e risparmiatori. I gravissimi errori e reati compiuti in passato dai vertici del sistema Mps non devono ricadere su lavoratori e risparmiatori e pertanto ci attendiamo misure tempestive e risolutive per consolidare Banca Mps». Secondo il sindaco di Siena «bloccare la speculazioneè possibile ottenendo dall’Europa soluzioni analoghe a quelle che pochi anni fa sono state utilizzate per mettere in salvaguardia le banche di altri Paesi».
[ Leggi anche l’intervista al professore Stefano Gatti della Bocconi ]
METRO

5 Luglio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo