Milano/Musica
5:39 pm, 23 Maggio 16 calendario

Da Costello a Lanegan, sfida tra big a colpi di note

Di: Redazione Metronews
condividi

MILANO Un martedì per palati fini, con due live di altrettanti big internazionali. Agli Arcimboldi arriva il “Detour” solo show di Elvis Costello (ore 21, da euro 40.25), uno degli autori più colti, raffinati e originali della scena rock, un modello per migliaia di epigoni in tutto il mondo.
Eclettico e geniale, con una voce agrodolce e grande “sense of humour”, Costello riepilogherà la sua lunga e intensa carriera in un recital solitario, dove eseguirà i più grandi successi alternandosi a piano e chitarra.
Sullo sfondo, una sorta di grande schermo tv, sul quale verranno proiettate foto di famiglia, frasi e altre immagini a sorpresa: una trentina le canzoni in programma, inframmezzate da aneddoti e ricordi, sulla falsariga del libro di memorie “Unfaithful Music & Disappearing Ink”, pubblicato lo scorso ottobre.
La scaletta varia di sera in sera, ma all’appello, per la gioia dei fan, non dovrebbero mancare “Shipbuilding”, “Alison”, “Mystery Dance” e la conclusiva “(What’s So Funny ‘bout) Peace, Love and Understanding”.
Al Fabrique, trasformato per l’occasione in un auditorium teatrale, ritroveremo invece un’icona del rock anni ’90 come Mark Lanegan, già negli Screaming Trees, con quella sua voce inconfondibile, rauca e baritonale.
Sarà un recital nuovo, pensato per un pubblico seduto, tra atmosfere dark, ballate d’autore, soul, blues e rock, che riflettono la vena tormentata dell’artista, che non manca mai di affrontare tematiche personali (ore 21, euro 32.20).
Atmosfere più solari al Blue Note, domani sera e mercoledì, col jazz cubano dell’acclamato pianista Chuco Valdés.
DIEGO PERUGINI

23 Maggio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo