Andrea Rivera
3:30 pm, 19 Maggio 16 calendario

Rivera: Le mie Pillole che fanno bene all’anima

Di: Redazione Metronews
condividi

ROMA «Pronto?» «Pronto? Qui è la segreteria del cardinal Bertone. Le passo il cardinal Rivera!». Inizia così la chiacchierata al telefono con l’attore romano, un fiume di battute e nonsense. Andrea Rivera, martedì 24 in un Auditorium Parco della Musica quasi sold out, presenta il suo nuovo spettacolo Pillole.
Un titolo che è già tutto un programma.
Non ha effetti lassativi, ma diuretici per le risate: attenzione a chi ha problemi di prostata! Spero che la gente non venga in barella, comunque, almeno qui, le liste di attesa sono più brevi che negli ospedali italiani.
“A Voltaren me dicono: Sii Fluifort”. È l’incipit del video che spopola su YouTube.
Già, io gli spettacoli li regalo sul web, ma Fb, non monetizza, quindi, venite a teatro! (dice, e in fila alle Poste, tra una domanda e l’altra, intona «Fratelli di equitalia» ndr.)
Come definirebbe i suoi monologhi?
Preveggenti: dopo aver fatto Medicine e Pillole m’è venuta la bronchite! Quindi, ho deciso, il mio prossimo monologo parlerà di soldi.
Sul palco sarà sempre in solitaria?
No, sto andando alle prove con Pigna: è l’unica cagna che può recitare, e faccio le battute con lei, è la mia agente. Se non si addormenta, lo spettacolo funziona. Certo, in un mondo di cani, fa la sua figura. Recita in tutte le lingue.
Programmi e progetti prossimi venturi?
Aspetto sempre una chiamata: sono malinconicamente in attesa di un segno da Rai3 a cui ho dato l’anima, ma la riconoscenza arriva solo dal pubblico. Ho fatto la Notte Bianca della Legalità e ho battuto persino l’Amoroso, chiedendo dal palco se volevano me o lei (come quella volta tra Barabba e Gesù), ma nel nostro paese la meritocrazia manca, oltre che la legalità.
So che farai un nuovo pezzo, scritto insieme al tuo amico Manolo Bernardo?
Sì, sulle nuove discipline olimpiche di Roma Capitale/Mafia Capitale, come: TiroAssegno, Tremila-Sì-e-piy, Salto-in-alto-le-mani… Il nuovo presidente del Coni? Un certo Mala perché il “go” se lo so fregati!
 
ORIETTA CICCHINELLI

19 Maggio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA