In Cassazione
10:28 pm, 10 Maggio 16 calendario

Lucia Annibali, è finita Ora c’è un colpevole

Di: Redazione Metronews
condividi

ROMA I giudici supremi della prima sezione penale della Cassazione, presieduta da Maria Cristina Siotto, hanno rigettato ieri sera i ricorsi presentati dalla difesa di Luca Varani, contro la sentenza della Corte d’appello di Ancona del 23 gennaio 2015, che ha inflitto allo stesso  Varani 20 anni di reclusione. Sentenza confermata quindi in via definitiva per l’ex fidanzato di Lucia Annibali (nella foto), ritenuto il mandante dell’agguato con l’acido, durante il quale, il 16 aprile 2013, due uomini sfigurarono il volto dell’avvocatessa di Urbino. La sentenza di appello è stata in tal modo riconosciuta valida per tutti i capi di imputazione: tentato omicidio, lesioni gravissime e stalking.  Confermate anche le condanne a 12 anni per Altistin Precetaj e Rubin Talaban, i due albanesi che secondo l’accusa erano stati assoldati da Varani per colpire la donna con cui aveva una relazione sentimentale.  La decisione dei giudici del “Palazzaccio” è arrivata dopo 5 ore di camera di consiglio.  La Annibali fu  aggredita sul pianerottolo di casa sua da un uomo incappucciato che le gettò addosso dell’acido solforico mentre un secondo uomo faceva da palo. L’acido la colpì al viso e al collo e lei rischiò anche di perdere la vista. È stata  ricoverata al centro grandi ustioni  di Parma, dove negli anni ha poi subito diversi interventi chirurgici di ricostruzione.
METRO
 

10 Maggio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo