O.J. SIMPSON
6:34 pm, 30 Marzo 16 calendario

Gooding Jr. si trasforma in O.J. Simpson

Di: Redazione Metronews
condividi

TV Il 6 aprile  su FoxCrime sbarca uno dei casi tv dell’anno. È  “American Crime Story – The People V. O.J. Simpson”, la serie che ricostruisce uno dei processi più famosi della storia. Campione di football, noto in Italia come attore comico (“Una pallottola spuntata”), O.J. Simpson fu protagonista di una rocambolesca fuga trasmessa in diretta tv nel 1994, quando fu accusato, processato e, quindi assolto – per l’omicidio della ex moglie. Un verdetto che divise gli Usa e che per molti dimostrò quanto la giustizia possa piegarsi al denaro. Nella serie prodotta da Ryan Murphy (“American Horror Story”) lo interpreta il premio Oscar Cuba Gooding Jr. Nel cast John Travolta e David Schwimmer.
Cosa l’ha persuasa ad accettare questo ruolo?
Ryan Murphy. L’ironia vuole che mi fosse stata già offerta la parte di Simpson per un’altra produzione, ma avevo rifiutato. Poi il mio agente mi ha fatto sapere che questo grande filmaker mi voleva in una sua serie e ho accettato senza leggere il copione. Ho scoperto solo dopo che parte fosse!
Quanto è importante mantenere l’obiettività verso il personaggio?
Fondamentale. Non importa se lo ritengo colpevole o innocente, dopo 10 episodi il pubblico non deve avere una risposta, ma ritrovarsi a dire: “Ora capisco come mai giunsero a quel verdetto”.
Perché questa storia è così coinvolgente?
Perché tutti ricordano quell’inseguimento e il clamore del processo, che ha coinciso con la nascita della reality tv.
Come si è preparato?
Rivedendo centinaia di volte il processo.
Serie come questa influenzano l’opinione pubblica?
Certamente. La gente li recepisce come parte della realtà e per questo il nostro dovere è essere più vicini possibile alla verità. LORENZA NEGRI

30 Marzo 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA