Spagna/Strage Erasmus
10:00 pm, 21 Marzo 16 calendario

L’autista: Mi dispiace mi sono addormentato

Di: Redazione Metronews
condividi

SPAGNA «Lo siento, me he dormido», «mi dispiace, mi sono addormentato». È quanto avrebbe detto ai servizi di emergenza arrivati subito dopo l’incidente l’autista del bus a bordo del quale viaggiavano le 13 ragazze vittime dello scontro in Catalogna. A riferirlo è il quotidiano spagnolo La Razon. Su quel bus 7 le vittime italiane: erano tutte a Barcellona per il programma di scambio universitario. Le ragazze studiavano diverse materie: economia, medicina, lettere. Alcune erano alle soglie del compleanno. Il premier Matteo Renzi ha voluto personalmente recarsi in Catalogna per incontrare le famiglie. Tra i 4 feriti italiani ancora in ospedale, due sono in condizioni serie. Una di loro, Annalisa Riba, ha un problema alle vertebre cervicali e dovrà essere operata: i genitori stanno valutando se farla operare in loco o rimpatriarla.  Tra le lacrime, Alessandro Saracino, il padre di Serena, ha polemizzato sul fatto che si fosse permesso ai pullman con i giovani universitari a bordo di ripartire da Valencia così tardi e di viaggiare di notte: «Gli spostamenti di questi giovani, che sono la nostra speranza e il nostro futuro, devono avvenire in sicurezza con mezzi in buone condizioni e non alle 4 di mattina e con autisti forse stanchi». Adesso in Spagna si attende di sapere che cosa dirà al giudice l’autista del pullman. L’uomo, 62 anni, è indagato per omicidio colposo per «grave imprudenza» ed è ricoverato in terapia intensiva. Dai test non è emerso il consumo di alcol o droghe, né risultano incidenti nei 17 anni di carriera: l’ipotesi al momento più accreditata è il colpo di sonno.
Le vittime
Francesca Bonello 24 anni, Genova.  
Elena Maestrini 21 anni, Gavorrano (Gr). 
Valentina Gallo 22 anni, Firenze. 
Elisa Scarascia22 anni, Roma. 
Serena Saracino   23 anni, Torino 
Lucrezia Borghi, di Greve in Chianti. 
Elisa Valent 25 anni, friulana. 
METRO

21 Marzo 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo