Calcio
9:37 pm, 13 Gennaio 16 calendario

Spalletti sbarca a Roma E le big fanno la spesa

Di: Redazione Metronews
condividi

CALCIO Luciano Spalletti. Il grande raccordo anulare. Trigoria. La Roma. Dopo sei anni e mezzo da stamattina alle 12.30, quando il tecnico di Certaldo sbarcherà a Fiumicino da Miami con un contratto di 18 mesi in tasca e la benedizione di James Pallotta, tutti questi elementi torneranno a fondersi. Ed il popolo romanista, come puntualmente succede ogni volta che la squadra si trova a dover ricominciare da zero, già sogna.
Che Roma sarà
Rudi Garcia ha svuotato il suo armadietto ieri pomeriggio e Spalletti lo riempirà con le sue cose oggi. Il nuovo allenatore porterà a Trigoria anche qualche nome per puntellare la difesa. Nessuna rivoluzione (se non per il fatto che il pacchetto arretrato dovrà prepararsi a infinite sedute tattiche, cosa sconosciuta finora), ma giusto qualche rinforzo. Sabatini ha già tre nomi sull’agenda: Mimmo Criscito, pupillo di Spalletti a San Pietroburgo, e le alternative Santon e De Sciglio. Nel mirino pure Lorenzo Tonelli, che l’Empoli non intende cedere. L’unica certezza è che la Roma saluterà il 4-3-3 con annesse varianti degli ultimi tempi: lo Zar di Certaldo, come lo chiamavano a San Pietroburgo, tornerà all’amato 4-2-3-1.   
Inter, intrigo cinese
Siccome Mancini è uno dalla memoria lunga, il destino di Jovetic dopo la lite con l’allenatore sembra abbastanza lontano dalla Pinetina. E la foto di una porta chiusa postata due giorni fa dal montemegrino sui social, poi rimossa, sapeva tanto d’addio. Quel che è certo è che se Jo Jo partirà, Ausilio dovrà trovare il degno sostituto di cui Mancini è in cerca. E che, per fare nomi e cognomi, si chiama Ezequiel Lavezzi. Più concretamente, però, l’attacco nerazzurro potrebbe completarsi invece con Eder: il brasiliano sta facendo di tutto per andare via dalla Sampdoria, e l’Inter di tutto per averlo: ma proprio ieri dalla Cina è arrivata un’offerta di 14 milioni a Ferrero. L’Inter è ferma a 12.  In difesa, oltre a Santon, lascerà anche Dodò (Genoa o Sampdoria) mentre Federico Barba dovrebbe compensare la sempre annunciata partenza di  Andrea Ranocchia (che per il momento piace solo alla Fiorentina).      
Il colpo del Milan
Il colpo di mercato del Milan è in uscita.  Con una foto su Instagram in compagnia dei suoi agenti, ieri l’attaccante brasiliano Luiz Adriano ha infatti salutato il Milan e ha annunciato: «Vado in Cina». Destinazione Jiangsu Suning. Comprato in estate a 8 milioni dallo Shakhtar Donetsk, è stato venduto a 15. Una plusvalenza che potrebbe permettere di trattenere Stephan El Shaarawy, pronto a rientrare dal Monaco. In casa Milan intanto si valuta se prendere Borriello dal Carpi fino a giugno mentre la stampa britannica continua a dirsi certa di un’offerta di 40 milioni dello United per Donnarumma.
Immobile al Torino
Nel frattempo, dopo un giretto in Europa non troppo fortunato (Dortmund, Siviglia), Ciro Immobile è tornato a casa al Toro. Un pò come Alino Diamanti, finito prima al Guangzhou in Cina (all’epoca di Marcello Lippi, ora in ottica Milan) poi al Watford e che da oggi potrà godersi le bellezze di Bergamo e un posto all’Atalanta.
A.B.

13 Gennaio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo