Giublieo
12:50 pm, 8 Gennaio 16 calendario

Giubileo, nel primo mese 500 mila presenze

Di: Redazione Metronews
condividi

ROMA.  «Con l’apertura dell’anno giubilare la nostra attenzione sull’allarme terrorismo èmassima. L’allerta è ogni giorno. Ma è sbagliato dire che la gente si è chiusa in casa, poiché dai dati risulta che c’è stato un aumento di partecipazione e un aumento di presenze nella capitale nel mese di dicembre di quest’anno rispetto allo stesso mese dell’anno scorso». È quanto ha detto il questore di Roma, Nicolò D’Angelo, incontrando la stampa per fare un bilancio del primo mese del Giubileo della Misericordia. «Il messaggio che è passato – ha sottolineato il questore D’Angelo – è che questo dicembre c’era stata una scarsa presenza di persone a Roma. Ma non è così. E questo nonostante il contesto nazionale». Secondo i dati forniti dalla Questura di Roma, infatti, nella Capitale si è avuto un aumento di accessi autostradali del 2,8% nel mese di dicembre. Un aumento del 3,6% degli arrivi negli aeroporti di Roma, un aumento di 8,4% degli arrivi nei porti. Mentre il dato delle Ferrovie, nel mese di dicembre, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, è costante. La partecipazione  alle iniziative pubbliche, nell’anno 2014, aveva fatto registrare oltre 500 mila presenze e nel 2015 il dato ha superato le 700 mila unità con un aumento del 37,1%. Prendendo in considerazione l’area di San Pietro, le presenze a dicembre sono state 527 mila. «I controlli per l’accesso a San Pietro – ha sottolineato il questore D’Angelo – si sono sempre svolti regolarmente e con scrupolo. E c’è stata, inoltre, la massima collaborazione da parte di tutti i pellegrini. Successo ha avuto l’idea di pedonalizzare via della Conciliazione. Molti pellegrini, infatti, sono rimasti nell’area pedonale anche dopo aver visitato San Pietro per poter meglio apprezzare i monumenti».  
METRO

8 Gennaio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA