Napoli-Inter
11:10 am, 1 Dicembre 15 calendario

Higuain è super l’Inter si arrende

Di: Redazione Metronews
condividi

CALCIO È stato un inno al calcio bello e divertente. Alla fine ha vinto il Napoli, in 11 contro 10 per tutto il secondo tempo, spinto da un immenso Gonzalo Higuain, autore di due gol e trascinatore della squadra anche nei momenti più difficili. Straordinario finale dell’Inter, che sfiora il pari all’ultimo minuto (palo di Jovetic), che sembra giocare meglio in inferiorità numerica.
La partita era cominciata subito in salita per l’Inter. Un minuto e mezzo di gioco e Higuain sfruttava subito il primo mezzo assist di Hamsik girandosi di scatto in area e freddando Handanovic sono una bordata sotto la traversa. Il San Paolo è sembrato per un momento poter venire giù. Doccia fredda per gli uomini di Mancini, che hanno schierato un 4-3-3 con chiare mire offensive, Icardi tra Persic e Ljaijc sostenuti da Brozovic, Medel e Guarin a centro campo. Sulla carta, formazione speculare e contaria a quella messa in campo da Sarri (la solita). Il gol al secondo minuto ha cambiato subito l’inerzia della gara. Napoli convinto e aggressivo, Inter bloccato e ridimensionato. Il pubblico del San Paolo a metterci un carico di energia e carica. Al 43’ del primo tempo la svolta. Fallo da ultimo uomo di Nagatomo su Higuain appena fuori area, rosso diretto per il giapponese, Mancio infuriato, fallo evidente. La salita diventava un’arrampicata per i nerazzurri, che a inizio secondo tempo lasciavano Icardi negli spogliatoi per far posto a Tellez sulla linea di difesa. Sarri non cambiava nulla.
Il film restava lo stesso. Inter in 10 a tentare azioni offensive prevedibili e quasi sempre preda del centrocampo del Napoli, pronto a verticalizzare su Higuain e Callejon. Per Miranda e Murillo una serata da incubo. Impossibile bloccare il Pepita lanciato da Albyol a centrocampo: fuga di 25 metri e piatto destro imparabile alla destra del portiere (63’). È l’apoteosi. L’Inter non si dà per vinto e va in gol con Ljaijc, prima dell’arrembaggio finale. METRO

1 Dicembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA