Pensioni
9:03 pm, 1 Dicembre 15 calendario

Allarme per le pensioni I giovani le avranno tardi e basse

Di: Redazione Metronews
condividi

ROMA  Quadro nero per le pensioni: per il presidente dell’Inps Boeri nel futuro si dovrà lavorare più a lungo e si avranno pensioni più basse, e soprattutto i giovani saranno in gravi difficoltà. Per Boeri l’esempio critico è quello dei 35enni: lavoreranno anche fino a 75 anni, prenderanno meno di pensione e molti rischiano di non prendere proprio niente, visto che il contributivo penalizza pesantemente chi vive di contratti precari. Nel 2050 la pensione si prenderà molto più tardi e l’importo medio passerà dagli attuali 1.703 euro a 1.593 euro.
Intanto per l’Istat il tasso di disoccupazione è rimasto invariato all’11,5% (-1,4% in dodici mesi), ma la stima dei disoccupati diminuisce dello 0,5% (-13 mila); il calo riguarda le donne e la popolazione di età superiore a 34 anni. 
Per l’Istat infine la crescita del Pil è stata sotto le attese nel terzo trimestre dell’anno, aumentato dello 0,2% rispetto al II trimestre e dello 0,8% nei confronti del III trimestre 2014, inferiore allo stimato 0,9%.
METRO

1 Dicembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo