Pieraccioni
8:50 pm, 30 Novembre 15 calendario

Per Pieraccioni un Natale dietro le sbarre

Di: Redazione Metronews
condividi

CINEMA Leonardo Pieraccioni dietro le sbarre. Stavolta l’ex-campione si vestirà da sfigatissimo ingegnere in bolletta che tenta di risolvere i suoi problemi svaligiando una banca e che finisce dentro prima ancora di rubare alcunché. La sua vita tra carcere da operetta e permessi speciali da farsa, riempie il nuovo film “Il Professor Cenerentolo” dal 7 dicembre in sala. L’idea di partenza? È presto detto: «Nasce dalla storia di un mio amico idraulico che ha fatto un lavoro grosso in un albergo, non è stato pagato ed è fallito perché in Italia succede. Il mio personaggio parte da questo fallimento e tenta la rapina non perché sia un ladro, ma per disperazione. E ovviamente poi ho pensato a “I Soliti Ignoti”, perché amo le bande di disperati. Ma qui il vero colpo del film è recuperare un altro tesoro, l’amore di mia figlia attraverso Morgana-Laura Chiatti, una specie di fata. Per me è un regalo». In che senso? «Anni fa un personaggio così pieno di fantasia lo avrei fatto fare a un altro e invece oggi, a 50 anni, me lo son preso io. Così festeggio i 20 dalla prima regia». SILVIA DI PAOLA

30 Novembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA