Sicurezza
7:39 pm, 22 Settembre 15 calendario

Gang di latinos retata a Milano

Di: Redazione Metronews
condividi

MILANO C’è anche Jackson Jahir Lopez Trivino, l’ecuadoriano dell’Ms13 arrestato per concorso nel tentato omicidio con il machete di due ferrovieri lo scorso 11 giugno alla stazione di Villapizzone tra le vittime dei 16 affiliati della gang sudamericana “Barrio 18” finiti in manette  per ordine del gip Paolo Guidi con le accuse, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al tentato omicidio, allo spaccio di hashish e marjiuana, alla ricettazione e alla rapina in strada. ll 26 gennaio 2014, il 20enne detto “Peligro” era stato salvato dagli agenti fuori da una discoteca in via Massarani, mentre veniva a sua volta inseguito con un machete da 9 degli arrestati, tra cui il capo 31enne Denis Josuè Hernandez Cabrera, detto “Gato”.
Violenta difesa del territorio
I poliziotti monitoravano da tempo la violentissima banda, dopo una denuncia per violenza sessuale. La gang spadroneggiava nel quartiere tra via Sammartini e l’ex parco Trotter che proteggeva pestando gli esponenti delle “pandilla” rivali. Undici gli indagati salvadoregni, due gli italiani (tra i quali una donna), un peruviano e un ecuadoriano. Ai due italiani il gip non contesta il reato associativo.
METRO
Il video del pestaggio di affiliazione

22 Settembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo