PERSONALE ATAC
10:38 pm, 17 Settembre 15 calendario

Impiegati-controllori Scontro in maggioranza

Di: Redazione Metronews
condividi

ROMA Fiducia nell’operato della magistratura. Ma soprattutto maggiore trasparenza. Nel giorno in cui i vertici di Atac vengono ascoltati dalla commissione capitolina trasporti, più della spinosa questione esuberi, a rubare la scena è lo scontro politico all’interno della maggioranza fra il capogruppo Pd Fabrizio Panecaldo e l’assessore alla Mobilità Stefano Esposito.
L’idea degli autisti-controllori sui bus che partono dalle grandi stazioni, avanzata da Panecaldo, ha subito ricevuto una bocciatura dall’assessore, il quale, dopo aver dichiarato pubblicamente «non serve a nulla», ha bonariamente rimproverato il suo collega di maggioranza, che insisteva anche sull’utilità dei bus a due porte: «Noi ora dobbiamo solo pensare a una gestione emergenziale di Atac».
Nel corso della commissione, invece, il dg di Atac, Francesco Micheli, con sicurezza ha ricostruito la vicenda degli esuberi, passati dagli oltre 300 iniziali agli attuali 22. «Non ho rilevato anomalie – le parole di Micheli – ad ogni modo abbiamo presentato un ricorso alla magistratura. Quel che è certo è che due delle persone mandate in pensione hanno fatto ricorso e hanno perso».
Una delle richieste più urgenti provenienti dalla maggioranza, col Giubileo alle porte, è che la ricollocazione in Atac sia estesa a tutto il personale amministrativo, non solo ai 200, fra quadri e amministrativi, che a rotazione inizieranno ad operare come controllori sui bus, con funzioni di polizia amministrativa, già dal prossimo primo ottobre.  Per il futuro, «se ci saranno nuove assunzioni – commenta l’assessore Esposito – mi aspetto si faccia un concorso pubblico, non un accordo».
MARCO CARTA

17 Settembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA