Inquinamento
9:00 pm, 2 Luglio 15 calendario

Ozono alto in Lombardia E adesso arriva il peggio

Di: Redazione Metronews
condividi

REGIONE Weekend di caldo torrido sulla Lombardia. Lo prevede l’Arpa: un’area di alta pressione di origine africana determinerà “condizioni di caldo afoso almeno fino al prossimo lunedì”. Ma non è tutto. Il caldo afoso, associato a sole e inquinamento, causa una impennata dell’ozono, che però, per le sue particolarità chimiche e i fenomeni di “trasporto” cui è soggetto, si manifesta anche molto lontano da dove l’inquinamento è prodotto, tipicamente nella metropoli. A Milano, l’altro ieri, si avevano livelli di ozono alti ma al di sotto dei 180 microgrammi/metro cubo (prima soglia); in Brianza quasi ovunque al di sopra; e a Cantù ed Erba, addirittura, c’erano oltre 240 microgrammi/metro cubo, vera e propria soglia di allarme. E il meteo non aiuta. Bambini, sportivi, anziani con problemi respiratori sono i soggetti più esposti a irritazioni e riduzione della facoltà polmonare. In attesa di efficaci politiche anti-inquinamento, l’unica è stare al riparo dalla canicola. Legambiente nota che “secondo un recente studio dell’Ue l’inquinamento da ozono nel 2011 ha causato nella sola Italia, il Paese più colpito da questo inquinante, circa 3400 morti premature”, poi attacca: “Come ogni estate, arriviamo impreparati alla prevedibilissima emergenza sanitaria da ozono”.
METRO

2 Luglio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo