proteste tassisti
8:48 pm, 29 Giugno 15 calendario

Fermati i due manager di UberPop in Francia

Di: Redazione Metronews
condividi

FRANCIA I due responsabili della filiale francese di UberPop – Thibaud Simphal e Pierre-Dimitri Gore-Coty – sono stati fermati dalla polizia. Un portavoce della prefettura di Parigi ha annunciato che i due manager sono in custodia per essere interrogati su «attività illecite». In particolare sarebbero stati stati sentiti su «servizi illegali e dissimulazione di dati informatici». Sul servizio erano in corso indagini avviate dal prefetto di Parigi con l’intensificazione dei controlli per individuare gli autisti. Nel Paese, la settimana scorsa, erano esplose le violente proteste dei tassisti contro UberPop, il servizio dell’azienda californiana che permette a chiunque di trasportare clienti sulla propria auto. Le manifestazioni avevano provocato numerosi blocchi del traffico in tutta la Francia.
Un duro braccio di ferro
Dopo le proteste il ministro dell’Interno francese, Bernard Cazeneuve, aveva chiesto il blocco del servizio UberPop, definito «illegale» dal momento che «non tutela i lavoratori». «È la legge della giungla», aveva commentato Cazeneuve dopo lo sciopero dei tassisti che – anche in altri Paesi europei – accusano i creatori dell’app di «concorrenza sleale». Cazeneuve aveva anche ordinato alla polizia di far rispettare il divieto imposto con un’ordinanza del prefetto di Parigi. Un provvedimento respinto però dall’azienda, che aveva annunciato l’intenzione di proseguire fino a una sentenza definitiva di un tribunale. Le autorità francesi hanno deciso di dispiegare duecento agenti in più per individuare e fermare gli autisti “clandestini”. Ad occuparsene sarà la brigata «Boers» della polizia parigina.
METRO

29 Giugno 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA