Pensioni
9:06 pm, 17 Maggio 15 calendario

Pensioni, Renzi annuncia rimborsi da 500 euro il primo agosto

Di: Redazione Metronews
condividi

ROMA  «Nessun pensionato perderà un centesimo. Noi scriveremo una nuova norma rispetto al blocco dell’indicizzazione che restituirà in tasca a 4 milioni di italiani, il primo agosto, 500 euro a testa». Il premier Matteo Renzi, su RaiUno, ha annunciato che oggi il governo presenterà una «nuova norma che restituirà una parte» dei soldi. «Ovviamente non sarà un rimborso totale – ha spiegato – che sarebbe di 18 miliardi. Significherebbe tagliare la scuola, il sociale e le strade. Sarebbe allucinante». Per capire esattamente chi saranno i quattro milioni di pensionati destinatari del rimborso iniziale bisogna aspettare il Cdm di oggi, quando saranno resi i noti i criteri scelti: se, in altre parole, si privilegerà il rimborso solo per il primo scaglione (quello con assegni intorno ai 1.500 euro lordi mensili) o se il risarcimento sarà spalmato su più fasce. Per ora sembra che restino fuori «le pensioni oltre i 3 mila euro» al mese. Le risorse necessarie arriveranno da «questi 2 miliardi che mi ero tenuto da parte per le misure contro la povertà» che «faremo lo stesso».
Dure le opposizioni contrarie al rimborso parziale (Forza Italia, Sel, Lega), che chiedono un pagamento immediato e integrale di quanto decurtato negli scorsi anni in base a una legge sul blocco delle indicizzazioni delle pensioni che la Consulta ha dichiarato incostituzionale. Prudenti isindacati: «Bene che si cominci ad affrontare il problema dalle pensioni medio-basse, ma Renzi non se la puà cavare solo con un bonus una tantum. Alcune associazioni dei consumatori invece si dicono pronti a far scattare le azioni legali e i decreti ingiuntivi.
METRO

17 Maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo