Milano/La Regione contro le Poste
5:51 pm, 3 Marzo 15 calendario

Secco no della Regione alla chiusura delle Poste

Di: Redazione Metronews
condividi

MILANO Approvata all’unanimità una Risoluzione delle Commissioni Bilancio e Attività Produttive che impegna la Giunta regionale a intervenire sul Governo per sospendere il processo riorganizzativo che in Lombardia porterà alla chiusura di 61 sportelli e alla rimodulazione oraria per altri 121.
Il documento chiede di attivare le sedi territoriali (STER)  regionali per avere una mappatura precisa delle problematiche che il piano provocherà in Lombardia e l’attivazione di un tavolo per l’individuazione di una nuova proposta che coinvolga tutti i soggetti: istituzioni, Poste, organizzazioni sindacali, associazioni di rappresentanza degli utenti e ANCI.
«Bene la risoluzione unitaria – afferma il vicepresidente del consiglio regionale Fabrizio Cecchetti –  ma dobbiamo restare forti, determinati e decisi. Su questo tema non dobbiamo essere disposti a trattare al ribasso».
D’accordo con la battaglia comune il sottosegretario alle Riforme istituzionali, Enti locali, Sedi territoriali e Programmazione Daniele Nava per il quale il problema riguarda zone montane, frazioni isolate, difficoltà a raggiungere gli uffici anche per assenza di collegamenti, mancanza di sportelli bancari nei Comuni dove è prevista la chiusura degli uffici, desertificazione commerciale, oltre che la previsione di riduzione del servizio in zone ad alta valenza turistica. 
OMNIMILANO

3 Marzo 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA