Fausto Paravidino
5:31 pm, 3 Febbraio 15 calendario

Paravidino: Porto in scena le nostre paure

Di: Redazione Metronews
condividi

MILANO. Autore, regista e interprete. Un triplice ruolo oggi per il talentuoso Fausto Paravidino, classe 1976, che debutterà, da stasera al 15 febbraio all’Elfo Puccini, con la sua nuova e attesa pièce, “I vicini”, che vedrà sul palco anche Iris Fusetti, Davide Lorino, Monica Samassa e Sara Putignano.
Si tratta di uno spettacolo sulle nostre paure, per lo più immaginarie, ma anche su quelle reali che spesso diventano anche le nostre paure immaginarie. In un’atmosfera rarefatta e sospesa, due giovani coppie si incontreranno e si scontreranno tra le mura domestiche.
Così Paravidino, rappresentato anche alla Comedie Française di Parigi, dopo i toni agrodolci di “Exit”, il successo di due anni fa che strizzava l’occhio a Woody Allen, ha deciso di sperimentare oggi anche il “noir” per parlare, ancora una volta, di noi stessi.
«Lui sente dei rumori provenire dal pianerottolo. Cercando di non farsi sentire va a guardare dallo spioncino – ha raccontato Paravidino – i rumori cessano. Ritorna al suo posto. Quando Greta torna a casa glielo dice, mentre lei non c’era lui ha visto i vicini. Com’erano? Lui non sa dire, vedere non è capire, però ne ha paura. Perché? E chi lo sa, se sapessimo esattamente di cosa abbiamo paura, probabilmente paura non ne avremmo. E Greta? Greta no. Greta non ha nessuna paura dei vicini. Anzi, non lei vede l’ora di farne la conoscenza, lei ha paura della vecchia. Che vecchia? La vecchia che vede di notte. La vicina che c’era prima di morire. È un sogno? No. È un fantasma?».
Infotel e prenotazioni: 0200660606.
ANTONIO GARBISA

3 Febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA