9:46 pm, 16 Ottobre 14 calendario

Muore di infarto durante gli scontri

Di: Redazione Metronews
condividi

Tafferugli, picchetti e scontri tra forze dell’ordine e manifestanti hanno scandito la prima notte di proteste nell’ambito della mobilitazione per il vertice europeo dei ministro del lavoro in programma oggi e domani a Torino. Teatro della prima ondata di tensione le strade intorno ai mercati generali di Grugliasco dove, nella notte tra mercoledì e giovedì, gli aderenti al SìCobas e gli antagonisti, si sono dati appuntamento per manifestare e tentare di bloccare i mercati generali. I disordini sono iniziati all’alba, ma è solo intorno alle cinque del mattino, quando ormai la situazione si stava normalizzando, che si è registrata la morte di un ambulante.
L’uomo, 49 anni di Givoletto, è stato stroncato da un infarto dopo una discussione con alcuni anarchici che volevano impedirgli di entrare al Caat a fare rifornimento. È successo tutto in pochi minuti alla rotonda prima dell’ingresso. Quando l’uomo, a bordo della sua auto, è arrivato ha trovato un gruppo di anarchici che volevano rispedirlo a casa: «Che c…. ci fai qui. Oggi non si lavora» gli hanno detto. Lui avrebbe risposto a tono: «Andate a scuola invece di rompere le scatole a chi lavora». Poi l’uomo è salito sulla sua auto diretto all’ingresso, ma qualche metro dopo si è fermato di nuovo, è sceso dalla vettura e poi si è accasciato a terra. I soccorsi sono stati inutili.
(Rebecca Anversa)

16 Ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo