6:05 am, 2 Ottobre 14 calendario

Tutti pazzi dei Trollbox

Di: Redazione Metronews
condividi

Una favola contro i pregiudizi e le differenza di classe. È “Boxtroll”, storia di simpatici mostriciattoli che vivono sotto Cheesebridge, elegante cittadina vittoriana i cui abitanti sono ossessionati dalla ricchezza, dalle classi, e dall’odore del formaggio. Per quanti vivono in superficie, i Boxtroll sono esseri immondi dediti al furto del formaggio e dei bambini. In realtà, si tratta di amabili creature un po’ eccentriche che usano cartoni riciclati a mo’ di guscio di tartaruga e che trasformano la spazzatura in tesoro. 
Una storia uscita dalle pagine di Alan Snow e portata sul grande schermo (in Italia da oggi) dallo studio d’animazione Laika, in 3D. Tra i piccoli Boxtroll c’è anche un umano, un orfano  adottato, che di nome fa Uovo e che riuscirà ad avvicinare i due mondi. Sua alleata è Winnie, doppiata nella versione Usa dalla giovane Elle Fanning, sorella di Dakota. Ecco cosa ci ha detto di quest’esperienza.
Si dice che gli studi della Laika (dove è stato ricostruito il mondo in minaiatura) siano un luogo incantato, è vero?
Lo avevo già visitato con mia sorella quando doppiò il primo film  Laika (“Coraline e la Porta Magica”, ndr). È stata una delle cose più emozionanti di sempre. Sono rimasta incantata davanti a tutti gli oggetti microscopici. Un momdo in miniatura che poi sullo schermo sembra così grande.
Che cosa le appartiene del personaggio di  Winnie?
Molto! È esuberante, spiritosa, amante dell’avventura, impertinente come lo sono anche io. Però di solito cerco di non mostrarlo troppo e, invece, attraverso lei mi sono sfogata.
Silvia di Paola

2 Ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo