Terremoto

Sisma 6.3 in Croazia Morta ragazzina di 13 anni

Terremoti

ROMA. C'è almeno una vittima nel devastante terremoto di magnitudo 6.2-6.3 che ha colpito oggi il centro della Croazia. Il sindaco di Petrinja, la città epicentro del sisma a 44 km a sudest di Zagabria , ha prima dato la notizia della morte di una bambina, poi ha aggiunto generiche informazioni relative ad un bilancio peggiore. "Questo non ha nulla a che fare con la vita, la mia città è completamente distrutta. Ci sono dei bambini morti. Non si può descrivere, è come a Hiroshima", ha detto il primo cittadino Darinko Dumbovic. "Abbiamo bisogno di vigili del fuoco, un tetto è caduto su un'auto, abbiamo bisogno di aiuto", è il suo appello citato dai media croati.

Vittima di 13 anni

L'unica vittima accertata sarebbe una ragazzina di 13 anni. «E' rimasta schiacciata dalle macerie di una parte della casa che e' crollata, stavo cercando mia figlia, ma ho trovato lei, ho cercato invano di rianimarla per 40 minuti poi e' arrivata una ambulanza. Ha compiuto 13 anni cinque giorni fa, le ho messo un rosario al collo", ha raccontato un testimone identificato dai media locali come Dinko Raducevic.

Sisma avvertito anche in Italia

La scossa è stata avvertita nettamente anche in Italia. "Si tratta probabilmente della stessa sequenza di ieri, quando ci sono state scosse fino a magnitudo 5 - spiega Alessandro Amato dell'Ingv - e purtroppo il versante adriatico propaga con molta intensità, quindi non sorprende si sia avvertito nel nord est italiano e anche al Centro".

Una fortissima scossa si è sentita a Trieste alle 12.20. La terra ha tremato per diversi secondi. La scossa è stata avvertita in diverse parti della Regione.  Una scossa di terremoto è stata avvertita alle 12,22 anche nella conca di Bolzano. I lampadari delle case in diverse zone della città hanno iniziato ad oscillare. Una scossa è stata chiaramente avvertita anche sulla costa romagnola e marchigiana alle 12.22. I lampadari delle abitazioni, anche ai piani bassi, hanno oscillato.

La scossa è stata avvertita anche a Vienna e a Monaco di Baviera. Lo riferiscono gli utenti sui social, aggiungendo che nelle due città non si sono registrati danni.

Aiuti dall'Ue

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha parlato col premier croato, Andrej Plenkovic, al quale ha espresso la disponibilita' dell'Europa a "sostenere" il Paese dopo la devastante scossa di terremoto di oggi.    "Dopo un altro potente terremoto in Croazia, il secondo in due giorni, ho parlato di nuovo con il premier Andrej Plenkovic", ha twittato von der Leyen, "siamo pronti a dare sostegno. Ho chiesto a Janez Lenarcic - il commissario Ue per la gestione delle crisi - di essere pronto a recarsi in Croazia non appena la situazione lo consentira'. Siamo con la Croazia"

Articoli Correlati
Terremoto