Animali

I gatti più alti di Roma svettano su Monte Mario

ROMA Con i suoi 139 metri di quota Monte Mario è il rilievo più alto della città e uno dei suoi punti più panoramici, insieme al Gianicolo e al Pincio, soprattutto nella zona dello Zodiaco. Ed è proprio qui che, dopo la chiusura dello storico bar per un opaco fallimento, i gatti sono diventati i padroni assoluti e incontrastati del luogo in stato di abbandono.

Grande cuccia collettiva

La ventina di variegati esemplari che popolano la colonia felina nel parcheggio al termine di viale del Parco Mellini, protetti dai volontari con una grande cuccia collettiva, accolgono socievoli i romani e i turisti che si ritrovano spaesati nel degrado in cui versa il belvedere lungo il “Vialetto degli innamorati”, un tempo fulcro di passioni testimoniate dai tanti lucchetti lasciati appesi.

In cambio di coccole

Fieri, amorevoli e rassicuranti, i gatti della vetta di Monte Mario fanno da guide in cambio di coccole e osservano la Capitale dall'alto - indifferenti ai suoi affanni e ai travagli dei suoi abitanti - godendosi al tiepido sole la spettacolare beatitudine di quel panorama incomparabile che in passato ha stregato schiere di viaggiatori, a partire da Goethe.

LORENZO GRASSI

Articoli Correlati
Animali