Fatti&Storie

Atm e Trenord: «Non usate i mezzi nelle ore di punta»

Milano

Trasporti “Prendete i mezzi pubblici nelle ore di punta solo se necessario”. È l’appello comune lanciato ieri da Atm e Trenord ai cittadini in vista della ripartenza del 7 gennaio, quando riapriranno le attività, ma soprattutto le scuole superiori. Col vincolo del 50% di riempimento dei mezzi confermato, le due società ribadiscono che deve essere il sistema scolastico ad adeguarsi a quello dei trasporti (con gli orari flessibili) e non il contrario. 
Corse per le scuole
Atm ha previsto un piano straordinario per gli studenti con oltre 800 corse aggiuntive al giorno e 60 bus navetta che serviranno 32 tra istituti e plessi scolastici milanesi tra i più frequentati, oltre alle scuole situate nel primo hinterland. Ha poi previsto ulteriori potenziamenti: sarà incrementato l’utilizzo di bus turistici su ulteriori 5 linee (in aggiunta alle 8 linee già servite da società terze) in affidamento ad operatori privati. Questo consentirà di liberare mezzi che saranno dirottati su 18 linee urbane e suburbane a elevata frequentazione con ulteriori 180 corse al giorno. 
Servizi  riprogrammati
Sarà poi riprogrammato il servizio di alcune linee (40, 45, 49, 57, 63, 67, 95, 325) per offrire 160 corse in più in tutte le fasce orarie. Infine il metrò sarà potenziato con 8 treni aggiuntivi nelle ore di punta che porteranno al massimo numero di corse consentite nel rispetto dei vincoli di sicurezza.
Treni già al massimo
Dal canto suo, Trenord ricorda come già dal 13 dicembre abbia potenziato nei giorni feriali il servizio, fino a effettuare più di 2150 treni e oltre 180 corse con bus. Secondo l’ad Marco Piuri, Trenord ha rinforzato le composizioni arrivando a offrire 1 milione e 41 mila sedili, circa 21 mila in più del 2019.

 

Articoli Correlati
Fatti&Storie