Fatti&Storie

Assembramenti, una troupe Rai aggredita a Ponte Milvio

ROMA CORONAVIRUS

ROMA Calano i contagi e i decessi, legati al Covid 19. Ieri su oltre 13mila tamponi effettuati nel Lazio si sono registrati 1.213 casi positivi (197 in meno di sabato), 21 decessi (il giorno prima erano stati 41) e 1.001 guariti. «Il rapporto tra positivi e tamponi è all’8%. I casi a Roma scendono a 500. Diminuiscono i casi se raffrontati alla scorsa domenica e questo è un segnale positivo», ha affermato l’assessore regionale alla Sanità  Alessio D’Amato. Ma l’attenzione resta alta, in particolare contro gli assembramenti. Ieri pomeriggio a Ponte Milvio una troupe Rai della trasmissione “Storie italiane” è stata aggredita da un gruppo di tifosi, secondo i primi accertamenti tifosi della Lazio in attesa del match contro il Napoli all’esterno di un bar. Il cameraman che filmava gli assembramenti è stato ricoverato al policlinico Gemelli in codice Giallo per un trauma cranico. Aggredita anche la giornalista che era con lui. La sindaca Raggi ha condannato il gesto. Sull’episodio indagano i carabinieri della compagnia Trionfale.
  Indagini interne, da parte della direzione sanitaria dell’ospedale San Camillo, dove la salma di un uomo di 68 anni è stata derubata di tutto ciò che aveva addosso, vestiti compresi. La denuncia è stata fatta dai familiari della vittima. I responsabili non sono ancora stati rintracciati.

(Nella foto: test Covid in una farmacia di piazza Vittorio)

Articoli Correlati
Fatti&Storie